Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

menu
Oggi 27 ottobre 2020 - Aggiornato alle 06:30
Live
  • 23:27 | Le cinque varianti di coronavirus trovate in Italia
  • 23:09 | Covid, Francia: "In realtà siamo a 100mila casi al giorno"
  • 23:09 | Il pareggio tra Milan e Roma (3-3)
  • 22:58 | Milan-Roma 3-3, gol e spettacolo a San Siro
  • 20:21 | Conte: 'Shakthar forte, non si vince a Madrid per caso'
  • 20:15 | TIM Super WiFi: fibra sicura e WiFi certificato
  • 19:56 | Conte spinge i suoi: “Ora Lukaku e Lautaro devono vincere”
  • 19:39 | Chi è 24kGoldn, star della hit "Mood"
  • 19:18 | Juventus vs Barcellona pure sul mercato: piace Gravenberch
  • 19:14 | Le novità dell’app per dispositivi mobili di Youtube
  • 18:56 | “Per un pugno di dollari” diventa una serie tv
  • 18:53 | MotoGP 2020, le pagelle del GP del Teruel ad Aragon
  • 18:22 | Donnarumma: 'Sto bene, chi lotta contro il virus non molli'
  • 18:19 | Su WhatsApp ora si possono silenziare le chat “per sempre”
  • 18:15 | Ryan Reynolds vota per la prima volta negli USA
  • 17:55 | Grande Fratello Vip, tre nuovi ingressi nella Casa
  • 17:45 | Pesto alla genovese
  • 17:30 | Covid-19, Italia: diminuiscono i contagi (ma anche i test)
  • 16:22 | Bonucci, escluse lesioni ma la Champions è a rischio
  • 16:15 | Stati Uniti, come si elegge il presidente
Playoff NBA: Miami batte Boston in Gara 6 e conquista le Finals - Credit: Kevin C. Cox / IPA / Fotogramma
BASKET NBA PLAYOFF 2020 28 settembre 2020

Playoff NBA: Miami batte Boston in Gara 6 e conquista le Finals

di Federico Bandirali

Gli Heat non sprecano il secondo match point contro i Celtics e sfideranno i Lakers per l’anello

Nella notte tra domenica 27 e lunedì 28 settembre i playoff NBA 2020 sono proseguiti con Gara 6 della Finale a Est tra Miami Heat e Boston Celtics.

Avanti 3-2 nella serie, Miami ha chiuso i conti al termine di un match combattuto, con i biancoverdi a provare fino al quarto conclusivo a forzare la “bella”, salvo sciogliersi nel finale lasciando strada libera a Miami, che ora sfiderà i Los Angeles Lakers nelle Finals 2020 in un incrocio con il recente passato trovandosi davanti l’ex di turno LeBron James.

 

28 settembre: Gara 6 finale Eastern Conference

Boston Celtics (3) – Miami Heat (4) 113-125

Miami vince la serie 4-2 e conquista le Finals

 

Miami approccia nel migliore dei modi il match, con l’attacco che gira come un orologio svizzero e la difesa che non consente a Jayson Tatum di entrare in partita. Toccato il +9, gli uomini di Spoelstra chiudono i primi 12’ sul +6 (33-27). Boston abbozza una reazione, a tratti veemente, e in chiusura di secondo quarto trova punti dalla sua stella e da Kemba Walker restando in scia, con la prima metà di gara che va in archivio sul 60-62 Heat dopo un primo sorpasso della truppa di coach Stevens.

 

Al rientro sul parquet Boston insiste e, oltre a superare, allunga, ma dopo qualche buona soluzione offensiva e sprazzi di difesa di livello vede Miami alzare l’intensità e provare nuovamente a scappar via grazie alle giocate di Bam Adebayo (32+14) e alla freddezza dall’arco di Duncan Robinson.  Nel finale di quarto, però, i Celtics reagiscono con Smart (20) e Kemba Walker (20), entrando nei 12’ conclusivi sul -2.

 

I Celtics nei primi 5 del quarto finale sembrano in grado di prendere in mano le redini del match, Tatum (24, 11 assist e 7 rimbalzi) trova il canestro anche dalla lunga, Brown (26 con 8 rimbalzi)  lo imita con un paio di rubate concluse che generano punti facili in contropiede per il +6, e Boston inizia a pregustare il sapore di Gara 7.

 

A 7’ dal termine, però. Theis commette il sesto fallo e abbandona la contesa, Adebayo ne approfitta e Herro inizia a mettere punti a referto (19) lanciando gli Heat verso la vittoria, con i Celtics che forzano davvero troppo e Jimmy Butler (22 con 8 assist) che li punisce.  

 

I Celtics crollano mentalmente e per gli Heat è un gioco da ragazzi chiudere definitivamente i conti e raggiungere le Finals, che mancavano dal 2014. Ironia della sorte, la franchigia della Florida si troverà di fronte nella serie per il titolo i Los Angeles Lakers di LeBron James, protagonista delle ultime due cavalcate vincenti verso l’anello degli Heat nel 2012 e nel 2013.

Leggi tutto su Sport