Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie Clicca Qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

menu
Oggi 25 maggio 2020 - Aggiornato alle 05:00
Live
  • 05:00 | Le prime pagine dei giornali di lunedì 25 maggio 2020
  • 23:58 | Recovery Fund oltre i mille miliardi, settimana cruciale
  • 22:00 | Il libro che potrà distruggere Andrea di York
  • 21:30 | Coronavirus: il punto sulla pandemia
  • 20:01 | Nba verso la ripresa della stagione a luglio nella “bolla” Disney World
  • 18:15 | Pamela Petrarolo aspetta un figlio
  • 18:13 | A Roger Federer non “manca poi così tanto il tennis”
  • 16:33 | Queen, Brian May e l'infortunio: "Il dolore ha paralizzato la mia mente"
  • 16:23 | L'intensa prima pagina del "New York Times"
  • 16:03 | Twitter: fake news sul coronavirus diffuse prevalentemente da robot
  • 15:49 | Le regole per tornare a scuola, a settembre
  • 15:21 | Lady Gaga e Ariana Grande, la loro "Rain on me" è da record
  • 15:05 | Fedez calvo e la Ferragni incinta?
  • 14:55 | Nba, l’ex stella dei Knicks Pat Ewing annuncia: “Ho il coronavirus”
  • 14:23 | Israele, al via il processo a Netanyahu
  • 14:00 | Wuhan: "Non abbiamo creato noi il virus"
  • 13:42 | Compleanno De Laurentiis, gli auguri social di Gattuso e Insigne
  • 13:02 | Il primo cortometraggio della Pixar con un protagonista gay
  • 12:35 | Una nuova economia per l'Europa
  • 12:20 | Ecco quando ripartono i principali campionati europei
MotoGP, Rossi conferma: Valentino Rossi - Credit: Robert Michael / IPA / Fotogramma
MOTOGP 3 ottobre 2019

MotoGP, Rossi conferma: "Munoz sarà il mio nuovo capo tecnico"

di Federico Bandirali

Silvano Galbusera si occuperà del "test team" della Yamaha

Nella consueta conferenza stampa che precede il weekend di gara in Thailandia, quindicesima gara del Motomondiale, Valentino Rossi ruba la scena agli altri protagonisti, Marquez su tutti, annunciando novità per la prossima stagione.

Il 10 volte iridato, oltre ad auspicarsi di far bene dopo i problemi di Aragon, ha tenuto banco annunciando il divorzio con il suo capo tecnico Silvano Galbusera a fine stagione. Al suo posto, nel 2020, ci sarà David Munoz, già al fianco di “Pecco” Bagnaia e del compagno di team Maverick Vinales .

Rossi: “qui non so cosa aspettarmi”

Valentino, prima di confermare il “rumor” che circolava da giorni nel paddock, ha analizzato la débâcle in terra iberica di due settimane fa: “Credo che il grosso problema per noi ad Aragon sia stato in gara. La nostra moto consuma molto la gomma posteriore, costringendoci a scegliere la mescola dura che ci ha dato non pochi problemi, tal punto che dopo tre o quattro giri ero già in difficoltà”.

 

Il Dottore ha poi parlato del GP di domenica: “La gara dello scorso anno qui è stata molto positiva per noi, siamo stati vicini ai primi per tutta la gara, ma io sono stato l’ultimo del gruppo di testa e non sono salito sul podio. L’anno scorso abbiamo cambiato l’assetto della moto e da qui in poi le cose sono migliorate e vedremo quest’anno come andrà. Magari a volte arrivi ed è lo stesso o magari cambia tutto, in più il meteo è un’incognita”.

L’addio a Galbusera

Valentino è quindi passato all’annuncio che tutti si attendevano: “Il prossimo anno cambio il capo meccanico, è vero. Dopo la gara di Misano abbiamo parlato con Silvano (Galbusera, ndr) perché volevamo provare a fare qualcosa per essere più forti. Ci sono stati diversi fattori. Silvano vuole continuare a lavorare per la Yamaha ma vuole provare qualcosa che provochi meno stress e gli consenta di restare più tempo in Italia. La tenga Yamaha, inoltre, vuole costruire un team per i test forte in Europa. Di conseguenza abbiamo deciso di cambiare”.

Perché Rossi ha “scelto” Munoz

Il Dottore è affascinato dalla nuova sfida: “Munoz viene dalla Moto2. Sarà interessante, lui non ha esperienze in MotoGP ma è giovane ed ha tante idee. Purtroppo siamo un po’ bloccati ed insieme a Silvano abbiamo cercato di capire come migliorare. David Munoz è stato il primo nome che mi è venuto in mente. Ha fatto un buon lavoro con Pecco e mi piace come lavora sotto pressione. Parla poco sa gestire bene la situazione. Vediamo come andrà. Ho un contratto per il prossimo anno e il futuro dipenderà dai risultati della prossima stagione”.

Leggi tutto su Sport