Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 25 settembre 2021 - Aggiornato alle 13:01
News
  • 10:50 | La Juventus e Dybala si avvicinano sul rinnovo
  • 10:37 | Le donne incinte o in allattamento possono vaccinarsi
  • 10:26 | In Italia i casi continuano a calare
  • 10:16 | Il programma della sesta di campionato
  • 10:00 | Come funziona l'app che verifica i codici dei green pass
  • 09:47 | Il caso del leader indipendentista catalano Puigdemont
  • 09:45 | Brunetta: "Dal 15 ottobre pubblica amministrazione tutta in presenza "
  • 08:03 | Mattarella: "Dopo la pandemia serve un mondo con più solidarietà"
  • 07:20 | Laver Cup, Berrettini vince all’esordio contro Auger-Aliassime
  • 06:12 | Basket, Serie A 2021/2022: il programma della prima giornata
  • 00:26 | Come sarà il clima nelle città italiane alla fine di questo secolo
  • 00:02 | La richiesta dei Fridays for Future: è ora di agire
  • 00:00 | Green pass obbligatorio sul luogo di lavoro: le cose da sapere
  • 18:56 | A Sochi il sacrificio di Leclerc per il futuro della Ferrari
  • 18:27 | Inzaghi e l’Inter tra Atalanta e Shakhtar
  • 17:28 | Spalletti si gode il Napoli e i singoli
  • 17:15 | Monitoraggio settimanale: proiezione Rt in calo a 0,82
  • 16:43 | SBK 2021, Rea al comando nelle Libere del venerdì a Jerez
  • 15:30 | Economia, per guardare con un po' di ottimismo al futuro
  • 15:03 | Basket, Sacchetti confermato CT della Nazionale fino agli Europei 2022
Per Rea il futuro è in SBK, ma “mai dire mai alla MotoGP” Jonathan Rea - Credit: Bradley Collyer / IPA / Fotogramma
SUPERBIKE 30 luglio 2021

Per Rea il futuro è in SBK, ma “mai dire mai alla MotoGP”

di Federico Bandirali

Il nordirlandese non esclude il passaggio nel Motomondiale, non prima di aver vinto il 7 titolo iridato con la Kawasaki

La domanda si è posta molte volte, anche e soprattutto quando le derivate di serie del mondiale Superbike si sono trovate a girare sugli stessi tracciati della MotoGP: il sei volte iridato Jonathan Rea potrebbe vincere anche con i prototipi? Domanda senza risposta, nonostante molti tifosi si auspichino che ciò accada.

Il “cannibale” invero, di recente ha tenuto aperte le porte alla classe regina, e ultimamente è uscita la notizia di una trattativa con il team malese Yamaha Petronas finita male (si tratta della squadra malese per cui corrono Valentino Rossi e Franco Morbidelli).

 

Interpellato dal sito tedesco Speedweek, il centauro della Kawasaki è tornato sull’argomento: “Quando dico 'Mai dire mai della MotoGP' intendo in generale e non riferendomi esclusivamente al team Petronas”.

 

La trattativa, poi, è stato altro argomento sul quale Rea ha voluto mettere i puntini sulle i:  “Tutto è iniziato con Johan Stigefelt (Team Director di Petronas Sprinta Racing). Mi ha detto che sarei stato perfetto per loro, ma ovviamente rimarrò nel Mondiale Superbike, ho un contratto pluriennale con Kawasaki”.

 

Porte chiuse al salto in MotoGP senza più tornarci sopra? Non proprio. Rea, infatti, ha un contratto con il costruttore nipponico in SBK fino al 2023, e quando terminerà oltre ad avere sette o otto titoli iridati in bacheca, compirà 36 anni.

 

Tanti per fare il grande salto, ma non troppi. Anche perché, caso vuole, nel contratto con Kawasaki c’è una clausola che consentirebbe al nordirlandese di uscire dal contratto in essere senza problemi. E la longevità di Troy Bayliss, capace di andare e tornare da SBK a MotoGP in Ducati ben oltre quell’età, è ben presente a Rea. Mai dire mai dunque, anche se il grande salto sembra difficile.

I più visti

Leggi tutto su Sport