TimGate
header.weather.state

Oggi 05 agosto 2022 - Aggiornato alle 15:00

 /    /    /  Il Setterosa battuto dagli Usa, sabato in vasca per il bronzo
Il Setterosa battuto dagli Usa, sabato in vasca per il bronzo

- Credit: Federnuoto media

a budapest01 luglio 2022

Il Setterosa battuto dagli Usa, sabato in vasca per il bronzo

di Franco Porto

Le azzurre, travolte dalle campionesse olimpiche, sfideranno l'Olanda

Le tricampionesse olimpiche sono ancora un gradino sopra a tutte. Anche a questo Setterosa in rampa di lancio. Le azzurre si fermano in semifinale mondiale contro gli Stati Uniti e sabato 2 luglio torneranno in vasca per la medaglia di bronzo contro l'Olanda.

 

Il Setterosa parte con l'handicap dello 0-3, realizza il primo gol dopo tredici minuti con Avegno (1-5), nuota e sgomita ma non riesce mai a riaprire la partita. Meglio in attacco, dove però trova la Longan in forma mondiale. Gli Stati Uniti vincono 14-6 (parziali 3-0, 3-2, 4-1, 4-3) e sabato sera alle 21 difenderanno il titolo iridato contro l'Ungheria.

 

'Le ragazze hanno sentito troppo la tensione – commenta il commissario tecnico Carlo Silipo – Bisogna però essere onesti e riconoscere il valore dell'avversario: gli Stati Uniti in questo momento sono superiori a tutte le squadre; sono atleticamente preparatissime ed hanno giocatrici dotate tecnicamente. Fa male perdere una semifinale iridata, ma ci deve caricare in vista del futuro e del nostro percorso che è appena iniziato: abbiamo ampi margini di crescita. Abbiamo ancora una sfida d'affrontare e che mette in palio una medaglia mondiale: le ragazze non staccheranno la spina'.

 

'Peccato – prosegue Claudia Marletta – perché ci siamo disunite subito e non siamo riuscite a rimanere incollate agli Stati Uniti. Forse siamo entrate in acqua con un po' di timore nei confronti dell'avversario. Adesso dobbiamo resettare perché ci giochiamo un bronzo mondiale'.

 

'Dobbiamo rivolgere tutte le energie, fisiche e nervose – conclude Chiara Tabani – alla finale per il bronzo. Non importa contro chi sarà. Dovremo dare tutto quello che abbiamo, stringerci l'un l'altra ancora di più. Trasformare questa sconfitta in carica'.