Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Ricette
    • Arredamento
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 20 settembre 2020 - Aggiornato alle 18:46
Live
  • 18:46 | Cambiano le sedi delle partite della Nazionale
  • 18:38 | Monster Truck Championship: arrivano i colossi su quattro ruote
  • 18:33 | Fiumicino è il miglior aeroporto nella lotta al Covid-19
  • 18:25 | Il messaggio lanciato da Justin Bieber nel video di "Holy"
  • 18:00 | Il convincente esordio del Genoa di Maran
  • 17:16 | Pioli: 'Abbiamo un'identità. Avere pressioni è un privilegio'
  • 17:13 | Genoa-Crotone 4-1, volano i rossoblù di Maran
  • 17:08 | Amore al tempo del Covid: Dua Lipa canta le "New Rules" da seguire
  • 16:31 | MotoGP 2020, Vinales ha vinto il GP dell’Emilia Romagna a Misano
  • 16:21 | Chris Cornell, spunta una versione inedita di "Only These Words"
  • 15:52 | Perché in Italia si vota nelle scuole e non altrove
  • 15:34 | Ricetta grissini
  • 15:19 | Thom Yorke si è sposato in Sicilia, ecco le foto delle nozze
  • 15:15 | “Suburra 3” sarà disponibile su Netflix dal 30 ottobre
  • 13:51 | Playoff Nba: Boston stende Miami in Gara 3 e riapre la Finale ad Est
  • 13:15 | Decorare casa con i poster: consigli per non commettere errori
  • 11:50 | Le misure sanitarie per il referendum e le elezioni
  • 10:16 | L'arrivo di Vidal all'Inter
  • 10:11 | Su Disney+ arriverà la serie tv Marvel “She-Hulk”
  • 09:00 | Antonia Liskova attrice e compagna di Gabriele Guidi
SBK 2020, Portogallo, Rea ha vinto in solitaria Gara 1 al Portimao Jonathan Rea - Credit: Bradley Collyer / IPA / Fotogramma
SUPERBIKE 2020 8 agosto 2020

SBK 2020, Portogallo, Rea ha vinto in solitaria Gara 1 al Portimao

di Federico Bandirali

Pronto riscatto del “Cannibale”, con Razgatlioglu e Van Der Mark a fargli compagnia sul podio

Dopo il dominio Ducati nel Round di Jerez e le beffe patite prima dello stop causa pandemia in quello di Phillip Island (Australia), il cinque volte iridato Jonathan Rea rimette le cose in ordine nel sabato del Round portoghese sul tracciato del Portimao.

 

Il centauro della Kawasaki, infatti, dopo aver centrato la Superpole ha vinto (e dominato) Gara 1, facendo sostanzialmente gara a sé dall’inizio alla fine per tagliare il traguardo in solitaria: la nuova normalità, che poi è uguale a quella vecchia!

 

Alle sue spalle, invece, spettacolo vero per giocarsi i gradini più bassi del podio nella prima gara in Algarve, con la Ducati di Scott Redding, le due Yamaha ufficiali di van der Mark e quella del team Ten Kate del francese Loris Baz a dare battaglia tra sorpassi, controsorpassi e errori vari, coinvolgendo nel finale anche l’altra Ninja di Alex Lowes, la Ducati di Rinaldi e la BMW del redivivo Tom Sykes ha recuperare terreno per una bagarre quasi irreale tra le derivate di serie.

 

A spuntarla i due alfieri della Casa di Iwata, con Razgatlioglu a precedere Van Der Mark.

Quarto posto per Alex Lowes, con la gran rimonta nella seconda parte di gara di Rinaldi chiusa dal 5° posto alla bandiera a scacchi, con Baz sesto e Redding crollato nel finale e solo settimo.

 

A chiudere la top ten, nell’ordine, Sykes, la Honda Fireblade di Alvaro Bautista e l’altra BMW guidata da Eugene Laverty, con la seconda Ducati ufficiale di Chaz Davies in 11esima posizione e Marco Melandri con la Panigale V 4R del team Barni solo 17°.

 

In attesa delle due manche domenicali, con la Superpole Race che di solito è facile preda di Rea, il 32enne nordirlandese si avvicina nella classifica iridata a Redding, che mantiene solo 7 punti di margine sul “Cannibale”.

Razgatlioglu, invece, grazie al secondo posto sopravanza Lowes, ora 4° a tre punti dal giovane turco della Yamaha, con Davies che paga la prestazione a dir poco incolore finendo, per ora, in sesta posizione.

Leggi tutto su Sport