TimGate
header.weather.state

Oggi 06 luglio 2022 - Aggiornato alle 02:00

 /    /    /  Superbike, in vendita la Honda usata da Alex Barros nel 2006
Superbike, in vendita la Honda usata da Alex Barros nel 2006

Alex Barros (2005)- Credit: Wikimedia Commos / dog4aday

MOTORSPORT28 dicembre 2021

Superbike, in vendita la Honda usata da Alex Barros nel 2006

di Simone Colombo

Il brasiliano vinse a Imola, poi la moto dal 2006 non è più stata toccata. Prezzo del gioiello? Circa 130.000 euro

Alexandre Barros, pilota brasiliano che per qualche anno riuscì a rivaleggiare al vertice con Valentino Rossi e il compagno di team Loris Capirossi, soprattutto nella stagione “ibrida” che segnò il passaggio dalle “vecchie” 500 alla MotoGP, dopo aver raggiunto l’apice nella classe regina si eclissò progressivamente, ritornando però una stella nel mondiale Superbike. Con le derivate di serie, sempre in sella ad una Honda, il brasiliano trovò subito il feeling perfetto in sella alla “sua” Honda CBR 1000 RR, ben distinguibile dalle altre per via della carena giallonera con la bandiera del Brasile in evidenza.

 

Di anni ne sono passati davvero tanti, e dopo di lui anche Max Biaggi e Marco Melandri una volta finita la carriera nel Motomondiale si rilanciarono correndo con le derivate di serie, ma ora la moto in questione è stata messa in vendita sul portale dedicato britannico “Race Bike Mart”.

 

 

Nell’annuncio che accompagna l’inserzione si può leggere come la CBR 1000 RR in questione sia stata messa in una sorta di “museo”, senza più venir toccata dopo il round francese del 2006 a Magny-Cours, nel quale Alex Barros corse per il team Klaffi.

 

Derivata di serie dalle specifiche uniche, simile nel motore a 4 cilindri a quello usato dalla Casa di Tokyo in MotoGP nella medesima stagione con la RC211V in versione 006. Prezzo? 110.00 mila sterline per un vero e proprio gioiello da competizione, al cambio attuale circa 130.000 euro. Che include anche l’impianto frenante racing della Brembo, il telaio in alluminio e tutte le specifiche del modello in questione quando fu messo in pista.

 

Una moto “unica”, che permise a Barros di cogliere l’ultima vittoria in un campionato Mondiale. Infatti, dopo 20 anni di onorata carriera senza pause nel Motomondiale, l’oggi 51enne pilota brasiliano passò in Superbike per tornare competitivo, scegliendo di correre per un team satellite.

 

E la scelta gli diede ragione, con un sesto posto finale nella classifica iridata al primo anno in Superbike, dove ai tempi dominava Troy Bayliss in sella alla Ducati, che lo portò anche in MotoGP. Nella stagione in questione (2006), Barros centrò forse l’ultima delle sue imprese, vincendo Gara 1 ad Imola proprio nel giorno in cui l’australiano si assicurava il secondo titolo Mondiale.

 

Una stagione ricca di risultati positivi, chiusa in bellezza, e preludio al rientro in MotoGP, dove l’anno seguente conquistò il terzo gradino del podio dietro a Rossi e Pedrosa al Mugello, chiudendo una carriera importante nel miglior modo possibile.