TimGate
header.weather.state

Oggi 11 agosto 2022 - Aggiornato alle 19:45

 /    /    /  tennis corsa atp finals torino berrettini sinner
La corsa di Berrettini e Sinner verso le ATP Finals di Torino

Jannik Sinner- Credit: Andrew Schwartz / SplashNews.com / IPA / Fotogramma

TENNIS07 ottobre 2021

La corsa di Berrettini e Sinner verso le ATP Finals di Torino

di Giovanni Teolis

Il ;romano parteciperà quasi certamente, per l’altoatesino speranze ancora ;vive (ma serve un mese perfetto)

Uno o due italiani gli italiani alle prossime ATP Finals di Torino? Cresce l’attesa per il torneo indoor che per la prima volta nella sua storia approda in Italia. Un’attesa ancora più spasmodica vista la possibilità che possano essere ben due gli azzurri in campo al Pala Alpitour dal 14 al 21 novembre. Molto dipenderà da come andranno i prossimi tornei in programma da qui al 7 novembre e soprattutto i 1000 Indian Wells e Parigi Bercy, manifestazioni che mettono in palio punti pesanti.


La presenza di Matteo Berrettini nel prestigioso torneo che riunisce i migliori 8 tennisti dell’anno solare sembra essere pressoché certa, solo una questione di matematica, facilmente raggiungibile, ma anche quella di Jannik Sinner, sebbene più difficile, non è un miraggio. Sarà decisivo il prossimo mese.


Con Rafa Nadal già sicuro assente per sua scelta, causa infortunio, quelli certi di avere un posto a Torino sono i finalisti degli US Open Nole Djokovic e Daniil Medvedev, e con loro anche Stefanos Tsitsipas e Alexander Zverev, mentre Andrei Rublev e, come detto in precedenza, Berrettini attendono solo la conferma della matematica che potrebbe arrivare già nei prossimi giorni. Sono due quindi i posti ancora in palio e a contenderseli sono il norvegese Casper Ruud al settimo posto con 2925 punti, all'ottavo il polacco Hubert Hurkacz con 2775 punti, al nono Jannik Sinner con 2505 punti e al decimo il canadese Felix Auger Aliassime con 2320 punti.


Calcolatrice alla mano perché possa essere uno dei partecipanti delle ATP Finals a Sinner potrebbe “bastare” raggiungere le semifinali degli Indian Wells (Berrettini permettendo però, clicca qui) sperando che Hurkacz non arrivi oltre gli ottavi e anche di non fare peggio del polacco nel corso dell’altro torneo 1000, il Parigi Bercy. A quel punto il cammino di Sinner negli altri tornei restanti prima delle finals (Mosca, 250 - Anversa, 250 - San Pietroburgo, 250 - Vienna, 500 - Stoccolma, 250) potrebbe risultare irrilevante.