TimGate
header.weather.state

Oggi 01 luglio 2022 - Aggiornato alle 23:00

 /    /    /  Wimbledon non darà punti ranking, la decisione di ATP e WTA
Wimbledon non darà punti ranking, la decisione di ATP e WTA

- Credit: Victoria Jones / IPA / Fotogramma

TENNIS21 maggio 2022

Wimbledon non darà punti ranking, la decisione di ATP e WTA

di Tommaso Passera

Il provvedimento per la decisione di bandire il torneo a giocatori russi e bielorussi

Wimbledon, il torneo di tennis più prestigioso del mondo, per la sua decisione di escludere giocatori di Russia e Bielorussia, nella prossima edizione non assegnerà punti validi per il ranking: è questa la decisione di ATP e WTA, gli organi di governo dei circuiti di tennis professionistico maschile e femminile, in risposta al discusso provvedimento degli organizzatori inglesi. Di fatto con questa mossa Wimbledon diventa un evento di esibizione.


Nessun passo indietro da parte degli organizzatori inglesi che hanno sottolineato ancora una volta come il divieto fosse l'unica opzione possibile secondo le indicazioni del governo britannico e che comunque non sono “disposti ad accettare che il successo o la partecipazione a Wimbledon vengano utilizzati per favorire la macchina propagandistica del regime russo". Sempre gli organizzatori di Wimbledon hanno poi detto in un comunicato: 

"Desideriamo quindi esprimere il nostro profondo disappunto per le decisioni prese dall'ATP, dalla WTA e dall'ITF di eliminare i punti di classifica per i Championships. Riteniamo che queste decisioni siano sproporzionate nel contesto delle circostanze eccezionali ed estreme di questa situazione e della posizione in cui ci siamo trovati, e dannose per tutti i giocatori che competono nel Tour".


Questa invece la posizione ufficiale di ATP:

"La possibilità per i giocatori di qualsiasi nazionalità di partecipare ai tornei in base al merito e senza discriminazioni è fondamentale per il nostro Tour. La decisione di Wimbledon di vietare ai giocatori russi e bielorussi di gareggiare nel Regno Unito quest'estate mina questo principio e l'integrità del sistema di classifica ATP. È anche incoerente con il nostro accordo di ranking. In assenza di un cambiamento delle circostanze, è con grande rammarico e riluttanza che non vediamo altra opzione se non quella di rimuovere i punti del Ranking ATP da Wimbledon per il 2022".


Anche Il capo della WTA, Steve Simon, ha dichiarato che il tour ritiene che gli atleti che partecipano a uno sport individuale "non dovrebbero essere penalizzati o impossibilitati a gareggiare solo a causa della loro nazionalità o delle decisioni prese dai governi dei loro Paesi". Ha poi infine aggiunto:

"A seguito della posizione dell'AELTC (gli organizzatori di Wimbledon, ndr), che non intende onorare l'obbligo di utilizzare le classifiche WTA per l'accesso a Wimbledon e procedere con un campo parziale non basato sul merito, la WTA ha preso la difficile decisione di non assegnare punti di classifica WTA per i Campionati di Wimbledon di quest'anno".