TimGate
header.weather.state

Oggi 04 ottobre 2022 - Aggiornato alle 15:00

 /    /    /  Allegri: 'Puntare a vincere, un dovere. Kostic dal 1'? Vedremo'
Allegri: 'Puntare a vincere, un dovere. Kostic dal 1'? Vedremo'

CALCIO14 agosto 2022

Allegri: 'Puntare a vincere, un dovere. Kostic dal 1'? Vedremo'

Domani contro il Sassuolo il via alla stagione della Juve

Roma, 14 ago. (askanews) - Comincia contro il Sassuolo il campionato della Juventus di Massimiliano Allegri. Subito un avversario da prendere con le pinze. 'Giocheremo contro un Sassuolo che lo scorso anno ci ha battuto in casa - l'esordio del tecnico bianconero - bisognerà fare una bella partita, la condizione non è ottimale ma è normale così. Per la formazione Rabiot e Kean sono fuori per squalificato. Non saranno a disposizione Szczesny, Aké, Pogba, Chiesa, che a gennaio sarà nel livello ottimale della condizione, Arthur, che ha un problema alla caviglia e ci sono delle voci di mercato su di lui, e Kaio. McKennie è disponibile. Kostic dal 1' minuto? Vedremo'. Stato d'animo altalenante: 'Capisco che i tifosi non siano al massimo dell'umore - continua - Abbiamo giocato 3 amichevoli importanti e l'ultima sconfitta contro l'Atletico ci ha fatto bene perché ci ha fatto alzare le antenne. La Juventus è una squadra che ha il dovere di puntare a vincere, anche se vincere è difficile perché ci sono delle squadre molto attrezzate. Bisogna lavorare in silenzio, migliorare la squadra ed è un lavoro che stiamo facendo quotidianamente. La squadra è tranquilla, serena e ha entusiasmo'. Vlahovic 'è rientrato dopo il problema che ha avuto quest'estate ed è normale che ci voglia un attimo di pazienza prima di trovarlo al 100%. Ha le potenzialità e le capacità per fare una grande stagione e sicuramente la farà'. Allegri fa le carte al campionato: 'L'Inter e il Milan credo siano avanti rispetto agli altri, la Roma mi incuriosisce ma penso che Mou abbia fatto un ottimo lavoro. Per noi domani sarà un primo test importante. Rispetto agli anni precedenti cambia una cosa: mentre negli anni scorsi l'obiettivo era essere al top della condizione a marzo, quest'anno, dato che il campionato finisce a novembre per il Mondiale, gli obiettivi saranno due. Il primo è essere tra le prime quattro al 13 di novembre, il secondo è aver passato il turno di Champions'. Allegri predica pazienza: 'Bisogna fare un passo alla volta, le cose cambiano. Nella scorsa stagione abbiamo disputato un girone di ritorno straordinario fino alla partita contro l'Inter, abbiamo dovuto rincorrere per una partenza sbagliata. Le partite ora sono diverse da quelle di ottobre, domani ci vuole una partita da Juventus'
    SERIE A

    Un'altra vittoria per l'Udinese

    Non vuole smettere di sognare l'Udinese di Sottil, che nel posticipo dell'ottava giornata ha messo in fila la sesta vittoria consecutiva, vincendo 2-1 a Verona in rimonta nei minuti di recupero.

     

    Scopri l’offerta TIMVISION con DAZN, la SERIE A TIM e INFINITY+ con la UEFA CHAMPIONS LEAGUE

     

    Un inizio di campionato storico, il migliore di sempre del club, che la proietta al terzo posto in solitaria a un punto dalle capoliste Napoli e Atalanta, davanti a Milan, Juventus e Inter: la prossima giornata, alla Dacia Arena, arriva proprio l'Atalanta, in una sfida di altissima classifica.

     

    A Verona i ragazzi di Sottil sono andati sotto nel primo tempo con il bel gol di Doig, ma nella ripresa prima Beto, dopo un'azione bellissima rifinita da Deulofeu, e poi Bijol di testa nei minuti di recupero hanno completato la rimonta. Il difensore sloveno ha segnato il secondo gol consecutivo dopo quello all'Inter. I friulani si confermano una squadra tosta, intensa, capace di lottare ma anche di giocare bene a calcio e che, a questo punto, non vuole dare un limite ai sogni.