Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 18 gennaio 2021 - Aggiornato alle 09:00
Live
  • 07:35 | Basket, Serie A: risultati, tabellini e classifica dopo la 16ª giornata
  • 06:16 | Inter-Juve 2-0, Vidal e Barella regalano la vetta a Conte
  • 06:00 | I titoli dei giornali di lunedì 18 gennaio
  • 00:01 | Basket, Serie A: Treviso passa a Trento 76-82 in volata
  • 22:06 | Liam Neeson dice addio ai film d’azione
  • 21:25 | Scuola: quando si comincia, regione per regione
  • 21:07 | Chi è Yoweri Museveni, rieletto presidente dell’Uganda
  • 20:52 | Giuseppe Tornatore gira 4 spot per il vaccino anti Covid
  • 19:59 | L'Atalanta sbatte contro il Genoa: finisce 0-0
  • 17:30 | Covid, in Italia ancora 377 morti
  • 17:20 | Basket, Serie A: la Vanoli dura un tempo, Trieste espugna Cremona 80-101
  • 17:10 | Chi è Anne Givaudan: vita privata e carriera
  • 17:06 | Il Crotone batte 4-1 il Benevento, Sassuolo pari al 94'
  • 17:01 | Dal 18 gennaio riapre la Reggia di Caserta
  • 16:53 | Nimsdai Purja e la sua squadra scalano il K2 in inverno
  • 16:45 | Perché è necessario vaccinare presto anche nelle carceri
  • 16:44 | Buon compleanno Michelle Obama
  • 16:35 | Germania, chi è il nuovo leader Cdu: per continuare l’era Merkel
  • 16:15 | Liv Tyler e la forza per vincere il Covid
  • 15:56 | Perché i talebani afghani non possono più essere poligami
Amad Diallo come Cristiano Ronaldo, a Manchester ci sperano - Credit: Francesco Scaccianoce / IPA / Fotogramma
CALCIO 13 gennaio 2021

Amad Diallo come Cristiano Ronaldo, a Manchester ci sperano

di Giovanni Teolis

Gli inglesi hanno investito 40 milioni di euro per la giovane promessa dell’Atalanta

Il trasferimento di Amad Diallo dall’Atalanta al Manchester United, formalizzato la scorsa estate e concretizzatosi solo qualche giorno fa anche per problemi burocratici, è passato un po’ sotto traccia, quasi fosse un’operazione minore all’interno di quel grande calderone che è il calciomercato.

E invece i quasi 40 milioni investiti dagli inglesi per un giocatore che ha disputato solo quattro partite in Serie A (e mai una da titolare) e le tante aspettative che tutto l’ambiente Red Devils ha per il giovane esterno destro, ha reso da subito il suo trasferimento tutt’altro che secondario. A Manchester infatti stanno scomodando paragoni importanti, niente meno che con Cristiano Ronaldo arrivato allo United da sconosciuto nel 2003 dallo Sporting Lisbona.


Rio Ferdinand, ex giocatore e capitano dello United, ora commentatore ha definito così l’operazione durante una trasmissione radiofonica:

"L'idea della società è di essersi assicurati una gemma preziosa. Non voglio mettergli pressione nominando Cristiano Ronaldo, ma nessuno conosceva Cristiano quando lo abbiamo comprato, tranne gli addetti ai lavori e i tifosi in Portogallo in questo la storia di Diallo è molto simile. Vedendolo in campo e sentendo come parlano di lui, può diventare uno dei migliori al mondo se decide di lavorare seriamente".

Diallo, nazionalità ivoriana, ma con passaporto anche italiano, ha iniziato a giocare in Emilia Romagna in una piccola squadra di provincia, poi il trasferimento a Bergamo da giovanissimo. Con le giovanili dell’Atalanta conquista dei titoli nazionali con l’Under 15 e la Primavera (due scudetti e una Supercoppa) arrivando a debuttare in Serie A a fine ottobre 2019 nel match con l’Udinese. Esordio tra l’altro bagnato anche con un gol. In ogni occasione, anche quando ha esordito in Champions contro il Midtjylland, Diallo ha dimostrato grandi doti tecniche. 


Qualche tempo fa il Papu Gomez parlando proprio di lui ha scomodato un altro paragone importante: “Ogni giovedì affrontavamo la Primavera e Diallo era molto difficile da fermare. È proprio come Leo Messi: abbiamo dovuto prenderlo a calci…”.

I più visti

Leggi tutto su Sport