Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Ricette
    • Arredamento
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 27 settembre 2020 - Aggiornato alle 11:14
Live
  • 11:06 | L'uomo arrestato per sbaglio nell'attacco di Parigi
  • 11:00 | Perché sorridere fa bene?
  • 10:37 | La corsa al titolo di capocannoniere sarà bellissima
  • 10:12 | Elettra Lamborghini e Afrojack si sono sposati
  • 10:00 | È subito pazza Inter, rimontata 4-3 la Fiorentina
  • 10:00 | Riconoscere il diabete nei cani: quali sono i segnali?
  • 09:30 | L’Atalanta riprende a volare. Gasp: “Più forti di un anno fa”
  • 09:00 | Distinguere un nido di api da un nido di vespe
  • 09:00 | Come avvengono le previsioni meteorologiche?
  • 07:49 | Pazza Inter, Con la Fiorentina è 4-3, Conte:'Orgoglioso dei miei'
  • 01:18 | Commisso apre alla cessione di Chiesa alla Juve
  • 23:04 | “Patria”, la prossima serie spagnola di cui si parlerà tanto
  • 19:58 | La Lazio vince a Cagliari, Il Benevento manda ko la Sampdoria
  • 19:30 | Cibo per gatti fai da te
  • 19:04 | “Black Adam”, cosa sappiamo del nuovo cinecomic
  • 18:16 | Pubblico negli stadi: il comitato degli scienziati blocca tutto
  • 17:58 | Hamilton in pole in Russia, Vettel a muro, Leclerc 11º
  • 17:15 | Torino-Atalanta 2-4, al Toro non basta la doppietta di Belotti
  • 16:48 | Che cosa succede se un alunno o un docente ha sintomi Covid
  • 16:43 | Basket, Serie A 2020/2021: il programma della prima giornata
Andrea Pirlo è il nuovo allenatore della Juventus Andrea Pirlo, il nuovo tecnico della Juventus - Credit: Alberto Gandolfo / IPA / Fotogramma
CALCIO 9 agosto 2020

Andrea Pirlo è il nuovo allenatore della Juventus

di Giovanni Teolis

Il direttore sportivo Fabio Paratici commenta: "Una decisione è molto naturale, juventina"

A sorpresa è Andrea Pirlo il nuovo allenatore della Juventus.

L’annuncio è arrivato nella tarda serata di sabato 8 agosto dopo una giornata particolarmente movimentata in casa Juve. Prima la decisione della dirigenza di sollevare dall’incarico il tecnico Maurizio Sarri, poi dopo poche ore la sterzata convinta verso l’ex centrocampista con tanto di comunicazione ufficiale. Ecco quello che si legge sul sito ufficiale dei bianconeri:

Come si era detto circa una settimana fa: da Maestro a Mister. Da oggi per il popolo juventino sarà IL Mister, poiché la società ha deciso di affidargli la guida tecnica della Prima Squadra, dopo averlo già selezionato per la Juventus Under23. La scelta odierna si basa sulla convinzione che Pirlo abbia le carte in regola per guidare, fin dal suo esordio sulla panchina, una rosa esperta e di talento per inseguire nuovi successi. 

Andrea Pirlo che ha firmato un contratto biennale fino al 30 giugno 2022 è alla prima esperienza da tecnico. Esperienza che sarebbe dovuta iniziare con la panchina dell’Under 23 proprio dei bianconeri. Poi l’evoluzione improvvisa con la chiamata di Andrea Agnelli, il primo a voler scommettere forte su di lui.


A margine dell’annuncio di Andrea Pirlo c’è stata anche la smentita di una possibile “crisi” con il direttore sportivo Fabio Paratici a cui è stata rinnovata la massima fiducia. Prive di fondamento, così sono state definite le voci che volevano Paratici nel mirino della società insieme a Sarri dopo la prematura eliminazione in Champions League per mano del Lione.

Ed è stato proprio Paratici in un'intervista a Sky Sport il primo dirigente a commentare la scelta di affidare la panchina a Pirlo:

"Questa decisione è molto naturale, juventina. Pirlo è un ragazzo che è stato da noi, ha giocato con noi ed è sempre stato in contatto con l'ambiente bianconero. È stato un predestinato da calciatore: pensiamo con grande convinzione che possa esserlo anche da allenatore. (...) Proporre un gioco di un certo tipo è il filone che vogliono seguire le big europee: noi abbiamo ascoltato Pirlo ed è stato molto convincente. Al di là del fatto che le persone sono molto più importanti del professionista".

Leggi tutto su Sport