Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 31 luglio 2021 - Aggiornato alle 14:00
Live
  • 13:08 | Basket, Olimpiadi: l’Italia piega la Nigeria 80-71 e centra i quarti
  • 10:09 | L’argento di Mauro Nespoli nel tiro con l’arco
  • 10:00 | Economia, così cresce la fiducia del paese
  • 09:29 | Ufficiale Matteo Lovato all’Atalanta
  • 09:15 | Covid, Brusaferro: ecco perché dobbiamo muoverci ancora con prudenza
  • 09:03 | I bronzi di Simona Quadarella e Irma Testa
  • 20:26 | Per Rea il futuro è in SBK, ma “mai dire mai alla MotoGP”
  • 19:00 | Covid, monitoraggio Iss: l'Rt è salito a 1,57
  • 18:03 | L’Italvolley maschile vola ai quarti del torneo olimpico
  • 17:00 | Covid, i dati del 30 luglio: il tasso di positività è al 2,67%
  • 16:39 | La variante Delta si diffonde come la varicella
  • 16:09 | Covid, perché la Cina ha accusato gli Usa di terrorismo
  • 16:08 | L'aumento dei contagi a Tokyo: stato d'emergenza fino al 31 agosto
  • 15:32 | Endemia: cosa significa e perché se ne parla
  • 15:30 | Usa, i nuovi provvedimenti di Biden sui vaccini
  • 14:00 | Dal calcio al cinema: 10 motivi per guardare la tv con TIMVISION
  • 12:43 | Djokovic eliminato! Zverev infrange il sogno del Golden Slam
  • 10:43 | Il possibile scambio tra Perisic e Florenzi
  • 10:32 | Chiellini: “Lunedì sarò a Torino per ricominciare”
  • 10:14 | Il bronzo di Lucilla Boari nel tiro con l’arco
atalanta-fatica-campionato-liverpool - Credit: Fotogramma/IPA
calcio 22 novembre 2020

L'Atalanta fatica in campionato, ma martedì c’è il Liverpool

di Pierfrancesco Catucci

Dopo lo 0-0 con lo Spezia, la squadra di Gasperini vola ad Anfield

Due pareggi (contro Inter e Spezia) e una sconfitta (roboante contro il Liverpool) sono i risultati di un’Atalanta che a novembre storicamente fatica.

Quest’anno, con la compressione degli impegni e il precampionato, di fatto, saltato, la situazione è ancora più complicata perché in campionato la Dea non riesce a trovare il giusto ritmo e martedì si vola ad Anfield Road per la sfida di ritorno con la squadra più forte del mondo.

 

Contro lo Spezia è arrivato uno 0-0 che mancava da parecchio tempo in casa bergamasca, squadra con una forte propensione al gioco d’attacco e al gol. Gosens era anche riuscito a metterla in porta, in realtà, ma un fuorigioco di pochi centimetri di Zapata ha portato l’arbitro ad annullare la rete.

 

Nonostante la rosa sia stata ampliata, dunque, l’Atalanta sta facendo più fatica del previsto, ma questo non preoccupa Gasperini: “L'ampliamento della rosa – spiega a fine partita a Sky – non significa rinforzare la squadra, ma significa allargarla. Il nostro percorso è buono non è negativo. Il campionato quest'anno è difficile. Stiamo inserendo tanti nuovi giocatori e tanti sono di prospettiva e per il momento va bene così. L'Atalanta non ha cambiato il suo target, cerchiamo sempre giocatori che possono crescere. C'è molta distorsione nella comunicazione dell'Atalanta, si parla tanto di turnover. Oggi c'erano Gollini, Zapata e tanti altri. Va in campo la formazione possibile in quel momento”.

 

È evidente che la distorsione di cui parla il tecnico sia figlia dei risultati dei nerazzurri che hanno proiettato l’Atalanta nell’elite delle grandi e, di conseguenza, con grandi aspettative. Risultato certificato anche dall’elevato numero di giocatori convocati dalle rispettive nazionali: “Ho sempre pensato che la Nazionale facesse bene ai giocatori, ma non è mai successo che ti arrivino il venerdì per giocare il sabato. È chiaro che questa è una grave difficoltà. Noi su questo non possiamo far nulla, noi ci dobbiamo preoccupare di modificare quello che per noi è possibile”.

 

Martedì, intanto, tornerà a suonare la musica della Champions League e l’Atalanta giocherà nel meraviglioso stadio di Liverpool, anche per riscattare il 5-0 subito in casa all’andata. Magari immaginando che sia già dicembre.

I più visti

Leggi tutto su Sport