TimGate
header.weather.state

Oggi 06 agosto 2022 - Aggiornato alle 02:00

 /    /    /  Gli Azzurrini sono in finale ai Giochi del Mediterraneo
Gli Azzurrini sono in finale ai Giochi del Mediterraneo

- Credit: Orano 2022 media

in algeria03 luglio 2022

Gli Azzurrini sono in finale ai Giochi del Mediterraneo

di Franco Porto

Lunedì sfideranno la Francia per riconquistare un oro che manca dal 1997

A Sig (Algeria) è grande festa per la Nazionale Under 18, che con il 2-1 al Marocco accede alla finale dei Giochi del Mediterraneo. Dopo aver chiuso al primo posto il Gruppo B, anche in semifinale la squadra di Daniele Franceschini si è fatta trascinare (così come era già successo nel girone) da Antonio Raimondo, attaccante del Bologna, autore della doppietta decisiva che ha steso i marocchini, a cui non è bastato accorciare le distanze nei minuti di recupero su calcio di rigore.

 

Tra l'Italia e la medaglia d'oro (in caso di sconfitta, ovviamente, ci sarebbe l'argento) c'è solo la Francia, che nella prima semifinale ha battuto 2-0 la Turchia.

 

>>> Scopri l’offerta TIMVISION con DAZN, la SERIE A TIM e INFINITY+ con la UEFA CHAMPIONS LEAGUE

 

L'appuntamento è per lunedì alle ore 21.30 italiane al Complexe Olympique di Oran: l'Italia va quindi a caccia del quinto oro, a distanza di 25 anni dall'ultimo conquistato nel 1997 a Bari, mentre gli Azzurrini tornano in finale quattro anni dopo la medaglia d'argento conquistata a Tarragona.

 

'C'è grande soddisfazione per il raggiungimento della finale – le parole di Franceschini –. Le condizioni del campo ci hanno creato qualche difficoltà di adattamento al nostro gioco ma nel secondo tempo abbiamo sistemato alcune cose ed è andata meglio'.

 

'Questi ragazzi – prosegue il tecnico – stanno vivendo un'esperienza incredibile, sia per lo spirito olimpico dei Giochi del Mediterraneo che per il fatto di giocare in stadi così pieni: sono contesti che fanno crescere al di là del risultato. Ora cercheremo di preparare al meglio la finale contro la Francia, avversario forte e che conosciamo. Sarà fondamentale recuperare le energie, così come l'aspetto mentale. Ma questo è un gruppo che in un anno ha fatto progressi importanti'.