Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 27 ottobre 2020 - Aggiornato alle 10:00
Live
  • 09:15 | Naan, ricetta del pane indiano
  • 06:00 | I titoli dei giornali di martedì 27 ottobre
  • 23:27 | Le cinque varianti di coronavirus trovate in Italia
  • 23:09 | Covid, Francia: "In realtà siamo a 100mila casi al giorno"
  • 23:09 | Il pareggio tra Milan e Roma (3-3)
  • 22:58 | Milan-Roma 3-3, gol e spettacolo a San Siro
  • 20:21 | Conte: 'Shakthar forte, non si vince a Madrid per caso'
  • 20:15 | TIM Super WiFi: fibra sicura e WiFi certificato
  • 19:56 | Conte spinge i suoi: “Ora Lukaku e Lautaro devono vincere”
  • 19:39 | Chi è 24kGoldn, star della hit "Mood"
  • 19:18 | Juventus vs Barcellona pure sul mercato: piace Gravenberch
  • 19:14 | Le novità dell’app per dispositivi mobili di Youtube
  • 18:56 | “Per un pugno di dollari” diventa una serie tv
  • 18:53 | MotoGP 2020, le pagelle del GP del Teruel ad Aragon
  • 18:22 | Donnarumma: 'Sto bene, chi lotta contro il virus non molli'
  • 18:19 | Su WhatsApp ora si possono silenziare le chat “per sempre”
  • 18:15 | Ryan Reynolds vota per la prima volta negli USA
  • 17:55 | Grande Fratello Vip, tre nuovi ingressi nella Casa
  • 17:45 | Pesto alla genovese
  • 17:30 | Covid-19, Italia: diminuiscono i contagi (ma anche i test)
benevento-inter-2-5 - Credit: Carlo Hermann / IPA / Fotogramma
calcio 1 ottobre 2020

Le certezze dell’Inter dopo il 5-2 al Benevento

di Pierfrancesco Catucci

Nerazzurri a punteggio pieno e col miglior attacco, ma dietro…

L’Inter che batte 5-2 il Benevento è un po’ meno “pazza” di quella vista contro la Fiorentina ma, comunque, ha qualcosa ancora da registrare.

In Campania i nerazzurri sono molto più ordinati e, anche grazie al vantaggio conquistato dopo appena 30 secondi, prendono subito in mano la partita e non danno mai l’impressione di poterne perdere le redini. Lukaku ne fa due, segnano anche Gagliardini, Hakimi e Lautaro (per il Benevento doppietta di Caprari) l’Inter vola a punteggio pieno e con il miglior attacco dopo le prime due di campionato.

 

Certezza Lukaku

Non è solo il fatto che abbia segnato 3 gol nelle prime due partite dell’Inter, Lukaku si muove, crea spazi e, in sintesi, continua a fare (bene) quello che faceva lo scorso anno. Poi, con la rete dopo 30 secondi, segna anche il gol più veloce della Serie A degli ultimi 15 anni e mette il suo nome anche nelle statistiche. Esce a metà del secondo tempo per far spazio a Lautaro, contro la Lazio sarà di nuovo al suo posto.

 

Freccia Hakimi

È stato l’acquisto più costoso del calciomercato dell’Inter e aveva già dimostrato dopo l’ingresso in campo con la Fiorentina di essere l’uomo giusto al posto giusto: Hakimi è il padrone della fascia destra dell’Inter ed è a suo agio nel gioco di Conte. Due assist e un gol in una partita e mezzo sono il suo biglietto da visita.

 

Riscatto Sanchez

Conte lo ha voluto fortemente dopo il grande finale di stagione. Sanchez sembra essere tornato quello che fece innamorare mezza Europa quando era all’Udinese e l’Inter se lo gode. Per Conte sarà difficile tenere fuori uno tra lui, Lukaku e Lautaro, ma poter far entrare a partita in corso uno di loro tre potrebbe fare la differenza quest’anno.

 

Equilibrio da perfezionare

Conte lo aveva detto dopo la sfida con la Fiorentina: “Dobbiamo migliorare l’equilibrio”. Con De Vrij tra Skriniar e Kolarov la difesa nerazzurra ha retto meglio, anche se il Benevento non è la Fiorentina, ma ha concesso due reti da due svarioni. Per confermare lo status di miglior difesa del campionato bisognerà lavorarci ancora.

 

Skriniar e Ranocchia restano

Prima della partita il direttore sportivo dell’Inter Piero Ausilio ha detto che Skriniar e Ranocchia resteranno all’Inter. Lo slovacco (titolare contro il Benevento) sembrava poter andare al Tottenham ma non è arrivata l’offerta richiesta. Ranocchia sembrava già al Genoa ma “è importante sia sotto il profilo tecnico che umano” ha detto il dirigente nerazzurro.

Leggi tutto su Sport