• News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Tecnologia
    • Gossip e Celebrità
    • Spazio Solidale
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 23 gennaio 2022 - Aggiornato alle 05:00
News
  • 23:59 | Il Napoli ha scelto il suo prossimo terzino sinistro: Mathias Olivera
  • 20:39 | Dzeko regala il successo all'Inter al 90': 2-1 al Venezia
  • 20:23 | Economia, crisi da Covid: il nuovo decreto sostegni
  • 19:12 | Basket, Serie A: rinviata anche Treviso-Milano causa Covid
  • 19:08 | Il Van Gogh Museum diventa un beauty center
  • 19:01 | È morto Gianni Di Marzio. Scoprì Maradona e CR7
  • 18:55 | Balotelli potrebbe tornare in Nazionale per i playoff
  • 18:07 | Goggia show a Cortina, vince ancora in Coppa del Mondo
  • 18:03 | MotoGP 2022: KTM presenterà online la nuova moto
  • 17:57 | Fiorentina a Cagliari, non convocato Vlahovic
  • 17:50 | Covid, i dati del 22 gennaio: tasso di positività al 16,4%
  • 17:11 | Covid, Fiorentina partita in ritardo per Cagliari
  • 17:04 | Genoa-Udinese 0-0, parte con un pari l'avventura Blessin
  • 16:45 | Nel Venezia nessun positivo: con l'Inter si gioca regolarmente
  • 16:43 | Giampaolo: 'Torno in un ambiente familiare'
  • 16:33 | Mourinho: 'Mercato finisce tra 10 giorni ma non mi aspetto nulla.
  • 13:40 | Australian Open, anche Sinner si qualifica agli ottavi
  • 11:58 | Cosa sappiamo sulla peste suina in Liguria e Piemonte
  • 11:36 | L'Irlanda ha eliminato quasi tutte le restrizioni
  • 11:19 | La curva dei contagi comincia a stabilizzarsi
Ecco chi vuole (e può prendere) Paulo Dybala Paulo Dybala - Credit: Credit: LiveMedia / Fotogramma
CALCIO 14 gennaio 2022

Ecco chi vuole (e può prendere) Paulo Dybala

di Giovanni Teolis

Il futuro dell’attaccante argentino sembra essere ormai lantano da Torino

Le strade della Juventus e di Paulo Dybala non sono mai state così lontane.

Il giocatore argentino, in scadenza di contratto a giugno 2022, non sembra affatto intenzionato a firmare un nuovo accordo con il club bianconero. Le cronache parlano di un giocatore indispettito dalla decisione della dirigenza bianconera di ritrattare al ribasso alcune condizioni su cui invece era stata trovata un’intesa solo qualche settimana fa.


>> Scopri in anteprima come guardare il Calcio e lo Sport con le offerte TIMVISION


Dybala a questo punto si starebbe guardando intorno e per la prima volta starebbe valutando la possibilità di lasciare la Juventus e Torino. Sono tante le squadre che si sono mostrate interessate al giocatore, ancor più di fronte alla possibilità di investire “solo” i soldi dell’ingaggio. A potersi permettere l’alto stipendio (10 milioni a stagione) che chiede Dybala sono però poche squadre in Europa.


Le big europee che stanno monitorando la situazione sono fondamentalmente cinque: il Paris Saint Germain alla ricerca di un sostituto di Kylian Mbappé; il Tottenham di un Antonio Conte da sempre grande estimatore dell’argentino già quando sedeva sulla panchina dell’Inter; il Manchester United, già vicino all'acquisto dell’argentino due anni fa; il nuovo Barcellona di Xavi alla ricerca di giocatori di talento con cui provare a ricostruire gli antichi fasti del recente passato e infine l’Atletico Madrid del connazionale Diego Simeone.


A queste, però, bisogna aggiungerne una sesta. Un’italiana. Non è un mistero che anche l’Inter di Simone Inzaghi abbia un debole per il giocatore. In passato i nerazzurri avevano provato a portare a Milano l’attaccante, ipotizzando anche uno scambio con Mauro Icardi, ma Dybala non ha mai veramente aperto al passaggio in nerazzurro. Ora tutto sembra diverso, anche per l’appeal dell’Inter. Senza contare che proprio l’attuale ad dell’Inter Giuseppe Marotta, colui che propiziò l’arrivo di Dybala dal Palermo alla Juve, è uno specialista delle operazioni a parametro zero. La possibilità poi di fare uno sgarbo alla Juve, la grande rivale dei nerazzurri, potrebbe dare la necessaria spinta alla trattativa. Le prossime settimane si preannunciano determinanti.

 

I più visti

Leggi tutto su Sport