TimGate
header.weather.state

Oggi 14 maggio 2022 - Aggiornato alle 03:00

 /    /    /  calciomercato juve attaccante azmoun zenit
Sardar Azmoun, l’attaccante iraniano che piace alla Juve

Sardar Azmoun festeggia un gol con la maglia dello Zenit San Pietroburgo- Credit: SIPA / IPA / Fotogramma

CALCIO17 gennaio 2022

Sardar Azmoun, l’attaccante iraniano che piace alla Juve

di Giovanni Teolis

La punta dello Zenit San Pietroburgo potrebbe sbarcare a Torino nei prossimi giorni

Nei giorni in cui tiene banco la vicenda Paulo Dybala, la Juventus è impegnata a scandagliare il mercato in cerca di un attaccante da regalare subito a Massimiliano Allegri nel tentativo di sferzare un reparto che si sta dimostrando poco prolifico. Secondo “radio mercato” i bianconeri sono vicinissimi a chiudere con lo Zenit San Pietroburgo per il nazionale iraniano Sardar Azmoun.


>>> Scopri l’offerta TIMVISION con DAZN, la SERIE A TIM e INFINITY+ con la UEFA CHAMPIONS LEAGUE


Azmoun, classe 1995, soprannominato il Messi iraniamom, ha il contratto in scadenza il prossimo giugno e ha già fatto intendere allo Zenit di non avere alcuna intenzione di rinnovare. La squadra russa è anche disposta a farlo partire subito a patto però che la Juve versi nelle sue casse una cifra non inferiore a 5 milioni di euro. Un estremo tentativo di non perdere completamente a zero euro uno dei suoi migliori giocatori. In questo senso da tenere d’occhio anche la concorrenza che potrebbe arrivare dal Newcastle e dal Lione: entrambe le squadre sono interessate al giocatore e sono l’ultimo ostacolo alla trattativa messa in piedi dagli uomini mercato della Juve.


Le caratteristiche tecniche e tattiche di Azmoun lo rendono particolarmente adatto al gioco di Allegri. Il suo fisico (è un ottimo colpitore di testa) e soprattutto il suo agonismo da combattente gli permettono di essere molto utile alla squadra per la sua capacità di agire e partire lontano dall’area di rigore. Caratteristiche che non ne pregiudicano poi la vena realizzativa: ha segnato 61 reti in 98 partite con la maglia dello Zenit e 39 reti in 60 presenze con la maglia dell’Iran.


Dopo l’infortunio di Federico Chiesa, out per tutta la stagione, la versatilità di Azmoun è vista come merce preziosa dalle parti di Torino. Un’iniezione di energia. Azmoun tra l’altro avversario della Juve nella fase a gironi di Champions League ha messo in evidenza tutte le sue doti, tra l’altro segnando anche, sia contro i bianconeri, sia contro l’altra big del girone, il Chelsea. Non è da escludere che una volta certi del suo arrivo sotto la Mole, la Juve decida di “liberare” Alvaro Morata, da tempo già d'accordo con Barcellona e non più felice di restare a Torino.