TimGate
header.weather.state

Oggi 04 luglio 2022 - Aggiornato alle 02:00

 /    /    /  Kylian Mbappe resta al PSG: ecco il rinnovo per 3 anni
Kylian Mbappe resta al PSG: ecco il rinnovo per 3 anni

Il presidente del PSG Al Khelaifi e Kylian Mbappe- Credit: Icon Sport / Ipa-Agency.net / Fotogramma

SOAP OPERA22 maggio 2022

Kylian Mbappe resta al PSG: ecco il rinnovo per 3 anni

di Tommaso Passera

Il Real Madrid resta a bocca asciutta e La Liga presenta un reclamo alla UEFA per le cifre

Niente Real Madrid per Kylian Mbappe. L’attaccante francese, 23 anni, una delle stelle del calcio dei prossimi anni ha deciso di prolungare il suo contratto con il Paris Saint-Germain per altri tre anni. Per il Real Madrid è un duro colpo: in poche settimane due suoi obiettivi hanno deciso di non accettare la loro offerta. Prima Erling Haaland accasatosi al Manchester City ora Mbappe. 


A Parigi Mbappe ha segnato 168 gol e  servito 87 assist in 216 partite, vincendo cinque campionati francesi, due Coppe di Lega, tre Coppe di Francia e tre Supercoppe nazionali. Proprio Mbappe commentando la scelta di restare a Parigi anche nei prossimi tre anni ha detto:

"Vorrei annunciare che ho scelto di prolungare il mio contratto al PSG - e ovviamente sono felicissimo. Sono convinto che qui potrò continuare a crescere in un club che offre tutto ciò che è necessario per esibirsi ai massimi livelli. Sono anche felice di continuare a giocare in Francia, il Paese dove sono nato, cresciuto e dove mi sono fatto conoscere". 

La notizia del prolungamento del contratto ha colto di sorpresa il Real Madrid e ha anche creato grande irritazione per le cifre circolate (120 milioni alla firma e 150 milioni in tre anni). La Liga che ha deciso di presentare un reclamo alla UEFA, alle autorità fiscali francesi e all'Unione Europea per la "non conformità del PSG al fair play finanziario" della UEFA. In un comunicato della lega spagnola si legge che:
 

"Questo tipo di accordo attacca la sostenibilità economica del calcio europeo, mettendo a rischio centinaia di migliaia di posti di lavoro e l'integrità sportiva - non solo nelle competizioni europee, ma anche nei campionati nazionali. È scandaloso che un club come il PSG, che nella scorsa stagione ha registrato perdite per oltre 220 milioni di euro, dopo aver accumulato perdite per oltre 700 milioni di euro nelle stagioni precedenti (pur registrando entrate da sponsorizzazioni di dubbia valutazione) con un costo del personale sportivo di circa 650 milioni di euro per questa stagione 2021-22, possa affrontare un accordo di queste caratteristiche mentre quei club che potrebbero accettare l'arrivo del giocatore senza vedere compromesso il proprio monte salari, si ritrovano senza poterlo ingaggiare. Per tutto ciò, LaLiga presenterà un reclamo contro il PSG davanti alla UEFA, alle autorità amministrative e fiscali francesi e agli organi competenti dell'Unione Europea, per continuare a difendere l'ecosistema economico del calcio europeo e la sua sostenibilità".