Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 04 dicembre 2020 - Aggiornato alle 21:04
Live
  • 14:45 | Addio al penultimo cane della regina Elisabetta
  • 21:04 | Prandelli, tre test negativi, può tornare ad allenare
  • 20:35 | Australian Open, nuovo inizio fissato per l’8 febbraio
  • 19:59 | MotoGP: Marquez operato per la terza volta, 2021 a rischio
  • 19:56 | Leclerc scommette su Russel in Bahrein
  • 19:27 | Biden e "i primi 100 giorni di mandato con la mascherina"
  • 18:48 | “Penguin Bloom”, l’atteso nuovo film targato Netflix
  • 18:30 | La regina Elisabetta e i furti dell’assistente
  • 18:15 | Sale e streaming: la nuova strategia della Warner Bros
  • 18:10 | Mariah Carey "salva" il Natale e canta "Oh Santa!" con Ariana Grande
  • 18:05 | Milan, tegola Kjaer: lesione al muscolo retto femorale
  • 18:03 | Giampaolo: 'Nel derby serve cuore e organizzazione'
  • 17:36 | I sacerdoti di Napoli: no allo stadio dedicato a Maradona
  • 17:35 | Torta salata con radici
  • 17:30 | Covid-19, Italia: 814 decessi in 24 ore
  • 16:47 | "AHIA!", il nuovo disco dei Pinguini Tattici Nucleari è su TIMMUSIC
  • 16:45 | L’anello di fidanzamento di Gwen Stefani
  • 16:37 | Inzaghi: 'Concentrazione alta anche contro lo Spezia'
  • 16:26 | Economia, nell’anno del Covid-19 Pil italiano a – 8,9%
  • 16:14 | Zidane non si spaventa: 'Sento il sostegno del club'
Il gran momento di Gaetano Castrovilli Gaetano Castrovilli, centrocampista classe '97 - Credit: LM/Matteo Papini / IPA / Fotogramma
FIORENTINA 30 ottobre 2020

Il gran momento di Gaetano Castrovilli

di Gianluca Cedolin

Che alla Gazzetta dice: “A Firenze sto benissimo”

Lo scorso anno era stato quello della rivelazione: alla prima stagione in Serie A, Gaetano Castrovilli aveva sorpreso tutti, guadagnandosi la maglia da titolare della Fiorentina, la prima convocazione in Nazionale e le attenzioni degli altri club italiani ed europei.

Quest’anno, atteso dalla conferma, sta dimostrando di essere davvero un gran talento: con la maglia viola numero 10 sulle spalle, ha migliorato il suo record di gol dell’intera stagione scorsa (4 a 3) e sta diventando fondamentale in un centrocampo dall’alto livello qualitativo con i vari Bonaventura, Amrabat e Pulgar. Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, Castrovilli ha parlato delle sue buone prestazioni, del momento (al contrario) non troppo positivo della Viola, e dei suoi progetti futuri.

 

Sull’andamento della Fiorentina ha detto che “gli incidenti possono capitare ma siamo sulla strada giusta”, ribadendo come la squadra sia tutta dalla parte di Iachini, che meriterebbe maggiore fiducia. Secondo Castrovilli, la sua squadra non deve “porsi obiettivi di classifica adesso, ma guardare partita per partita”, anche se non nasconde il sogno di giocare in Europa con la Fiorentina. La Viola sembra essere il suo presente e il suo futuro: “A Firenze sto benissimo”, ha rivelato il numero 10, confermando di voler rinnovare il contratto fino al 2025. Altro suo sogno, gli Europei con l’Italia: durante la doppietta all’Udinese, sulle tribune del Franchi c’era Mancini. Castrovilli sa di avere molta concorrenza, ma vuole mettercela tutta. Su Chiesa, invece, “posso solo dirgli in bocca al lupo, non giudico le scelte professionali di altri calciatori”.

I più visti

Leggi tutto su Sport