Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 08 marzo 2021 - Aggiornato alle 21:00
Live
  • 19:30 | “Gotti - Il primo padrino”, il film con John Travolta
  • 18:30 | Covid, in Italia superati i 100mila morti
  • 17:47 | PSG, sul taccuino di Leonardo c’è Donnarumma
  • 17:39 | "Selfish Love", il nuovo singolo esplosivo di Selena Gomez e Dj Snake
  • 17:19 | Il vero obiettivo di Roger Federer è Wimbledon
  • 17:03 | Bruno Mars & Anderson Paak insieme nel progetto Silk Sonic
  • 16:53 | Il lievito di birra, la video ricetta
  • 16:29 | I Maneskin volano all'Eurovision e poi in tour
  • 15:46 | Nicolas Cage si è sposato per la quinta volta
  • 15:39 | "Anime di vetro": Casale, Nava e Di Michele cantano le donne
  • 15:27 | Harry e Meghan aspettano una femmina
  • 15:20 | Roma, per il dopo Dzeko occhi su Sasa Kalajdzic
  • 15:03 | Nasce “Italiana”, il nuovo portale della Farnesina per la cultura
  • 14:45 | La super-sfida tra Inter e Atalanta
  • 14:40 | La playlist di TIMMUSIC che celebra le grandi donne della musica italiana
  • 14:40 | Ipotesi lockdown per vaccinare più in fretta
  • 14:30 | Mattarella: "I femminicidi sono un fenomeno impressionante"
  • 12:40 | Le donne europee e la trasparenza salariale
  • 12:14 | Paul Newman: film e frasi dell'attore
  • 12:06 | J.K. Rowling: biografia e opere della famosa scrittrice
dzeko-roma-cessione-complicata - Credit: Fotogramma/IPA
calcio 26 gennaio 2021

Dzeko-Roma, ecco perché la cessione è molto complicata

di Pierfrancesco Catucci

Difficile trovare un sostituto a costo zero e un compratore che accontenti il bosniaco

Edin Dzeko è in vendita, ma chi lo compra? Le strade tra l’attaccante bosniaco della Roma e il club si allontanano sempre più a causa dei rapporti ormai compromessi con il tecnico Fonseca, ma sono tante le difficoltà per il trasferimento dell’ormai ex capitano giallorosso già a gennaio.

 

La conferma dei rapporti tesissimi tra Fonseca e Dzeko è evidente anche per il modo in cui lo stesso allenatore non ha risposto alle domande dei giornalisti sull’argomento dopo la vittoria in campionato contro lo Spezia.

La lite dopo la sfida di Coppa Italia e il grossolano errore del team manager (poi allontanato) che ha portato al sesto cambio e alla conseguente sconfitta a tavolino dei giallorossi ha compromesso un rapporto già logoro.

 

Dzeko, però, legittimamente vuole andare a giocare in una grande squadra e lascerebbe la Roma solo per un top team. I club che potrebbero essere di suo gradimento, però, non hanno ancora bussato alla porta giallorossa, fermo restando che il problema successivo sarebbe sostituire il bosniaco, perché affrontare la corsa alla prossima Champions League e la fase a eliminazione diretta di Europa League con il solo Borja Mayoral è impensabile.

 

L’altro ostacolo economico è legato all’ingaggio del calciatore che a Roma guadagna 7,5 milioni di euro all’anno. In un primo momento si era parlato di uno scambio alla pari con Eriksen dell’Inter ma, a parità di ingaggio, l’Inter paga molto meno il danese per via delle agevolazioni finanziarie di cui ha potuto usufruire.

 

In più c’è la formula di una eventuale cessione. Difficile, considerati i 35 anni del giocatore, pensare a una cessione a titolo definitivo, anche per via delle difficoltà economiche di tutto il mondo calcio. Più probabile una formula con prestito e diritto (o obbligo di riscatto) o uno scambio alla pari. Ma qui si torna al punto precedente? Dove lo trovi un sostituto all’altezza a zero (o quasi)?

 

Ecco, allora, che la palla passa nelle mani del nuovo direttore generale del club Thiago Pinto che, di fronte a un’improbabile cessione di Dzeko, dovrà trovare la soluzione per ricomporre i cocci del rapporto con Fonseca. Per il bene di tutti. E della Roma.

I più visti

Leggi tutto su Sport