Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 23 settembre 2021 - Aggiornato alle 19:00
News
  • 18:30 | Le foto di Robert Doisneau esposte a Rovigo
  • 16:38 | Rincaro bollette, le mosse del governo per ridurre l’impatto
  • 15:00 | Draghi: il governo non aumenterà le tasse, momento per dare non prendere
  • 14:30 | Vaccini, perché le prime dosi sono aumentate nell’ultima settimana
  • 14:29 | A Tokyo una libreria dedicata allo scrittore Haruki Murakami
  • 14:26 | Come sarà il clima nelle città italiane alla fine di questo secolo
  • 12:45 | Ad Art Basel 2021 artisti e opere di alto livello
  • 11:48 | Gli Usa hanno autorizzato la terza dose per gli over 65
  • 11:45 | Il Milan vince e riaggancia l’Inter
  • 11:40 | La prima vittoria in campionato per la Juventus
  • 10:12 | 7 cose da fare e da vedere a Ivrea
  • 09:40 | Nuova power unit per Leclerc, partirà ultimo in Russia
  • 06:30 | Elezioni federali in Germania: le cose da sapere
  • 06:05 | Il green pass in parlamento e le altre notizie sulle prime pagine
  • 06:01 | Basket, Scola a Varese non sarà solo il nuovo amministratore delegato
  • 03:23 | Green pass obbligatorio sul luogo di lavoro: le cose da sapere
  • 19:50 | MotoGP 2021, Zarco operato al braccio destro: ci sarà ad Austin
  • 19:25 | SBK 2021, programma e orari del GP di Spagna a Jerez
  • 19:00 | Covid, 3.970 nuovi casi con l'1,4% di positività
  • 18:25 | Assemblea generale dell’Onu, preoccupati per il futuro del mondo
euro2020-contro-turchia-italia-notti-magiche - Credit: Getty for Figc media
calcio 12 giugno 2021

Contro la Turchia l’Italia regala la prima Notte magica

di Franco Porto

È la nona vittoria di fila per la Nazionale e il 28º risultato utile consecutivo

Trentuno anni dopo le emozioni di Italia ’90, allo Stadio Olimpico di Roma Ciro Immobile si traveste da Totò Schillaci, Lorenzo Insigne da Roberto Baggio e la Nazionale torna a rivivere una “Notte Magica” che vale i primi tre punti di un Campionato Europeo che vuole vivere da protagonista.

Gli Azzurri confermano di avere tutte le carte in regola per poter andare lontani e il 3-0 con cui regolano la Turchia è un risultato bugiardo: i gol di scarto potevano essere molti di più.

 

Poco male. A parlare sono i numeri: nona vittoria di fila, nona partita senza subire gol e 28º risultato utile consecutivo (23 successi e 5 pareggi), a due sole lunghezze dal record firmato Vittorio Pozzo. E sarebbe sbagliato sminuire il valore della Turchia, carnefice negli ultimi mesi della Francia campione del mondo in carica e dei Paesi Bassi.

 

Semplicemente non c’è stata partita. E se nel primo tempo all’Italia è mancato solo il gol, nella ripresa Immobile e compagni hanno dimostrato che se questa Nazionale riesce ad accompagnare alla mole di gioco prodotta anche un po’ di cinismo non ce n’è davvero per nessuno.

 

Mancini, d’altronde, lo aveva anche detto alla vigilia: “È arrivato il momento di far divertire un po’ la gente”. Il c.t. è stato di parola. La sua Nazionale ha dato spettacolo, ha regalato una serata di festa a tutti gli italiani e ha iniziato nel migliore dei modi il cammino nel primo Campionato Europeo itinerante della storia.

 

Un Europeo che ha preso il via da Roma, in uno Stadio Olimpico purtroppo solo al 25% della sua capienza, ma che ha esultato per i gol di Immobile e Insigne e ha trascinato gli Azzurri ad una vittoria che li porta al comando del girone e con un piede negli Ottavi di finale: “È stata una buona partita – il commento del tecnico – in questi match serve tutto e c’è stato anche l’aiuto del pubblico. La squadra ha giocato molto bene. Era importante cominciare bene qui a Roma ed è una soddisfazione per noi e per tutti gli italiani. È stata una bellissima serata, spero ce ne siano tante altre”.

 

Il nono successo utile consecutivo è il più prezioso e vale un’ipoteca sul passaggio del turno: “Siamo consapevoli di avere un’ottima squadra e possiamo migliorare molto. Abbiamo ragazzi giovani che giocano in Serie A da pochi anni, queste partite sono importanti per fare esperienza”. E se le Turchia non ha fatto una bella figura, il merito è soprattutto dell’Italia: “Non è una squadretta – sottolinea Mancini – ha giocatori di talento”.

 

Nello stadio che lo ha visto protagonista di un’ottima stagione con la maglia della Roma, Leonardo Spinazzola ha confermato di avere una marcia in più. La palma di migliore in campo è il giusto riconoscimento per quello che è diventato uno dei migliori esterni del mondo: “È stata una partita perfetta – l’analisi del numero 4 azzurro – tre reti e zero gol subiti. Abbiamo giocato un grande calcio e vedere i tifosi sugli spalti è stata un’emozione incredibile”.

 

Risentire il calore del pubblico dà più stimoli a chi va in campo, lo conferma anche Leonardo Bonucci: “Con tutta questa gente intorno è tutto un altro calcio, il cuore che abbiamo noi italiani è sempre acceso. Ora prendiamo le cose positive, cancelliamo il resto e pensiamo alla prossima partita. La gara di apertura me la immaginavo così, ma questa è solo la prima tappa di un lungo percorso, quindi piedi per terra e grande umiltà. Qui le partite sono ravvicinate e gli altri ci conosceranno sempre di più. Ma siamo consapevoli che con quello che abbiamo messo in campo stasera ce la giochiamo con tutti”.

I più visti

Leggi tutto su Sport