TimGate
header.weather.state

Oggi 05 luglio 2022 - Aggiornato alle 16:30

 /    /    /  La fredda accoglienza a Lukaku della Curva Nord interista
La fredda accoglienza a Lukaku della Curva Nord interista

- Credit: Fotogramma/IPA

il ritorno22 giugno 2022

La fredda accoglienza a Lukaku della Curva Nord interista

di Franco Porto

Il tifo organizzato è ancora arrabbiato per il trasferimento al Chelsea di un anno fa

Che il rapporto tra Lukaku e la Curva Nord dell’Inter, il tifo organizzato dei nerazzurri, si fosse deteriorato dopo il trasferimento al Chelsea dell’attaccante belga lo si era intuito dopo l’intervista rilasciata a dicembre dal bomber in cui traspariva il pentimento per la scelta e la voglia di tornare a vestire di nerazzurro. All’epoca i tifosi esposero uno striscione con scritto: “Non conta chi con la pioggia scappa, ma chi con la tempesta resta”. Ora che Lukaku è pronto a tornare a Milano, per dare grande peso a un attacco già di ottimo livello e che potrebbe impreziosirsi ulteriormente con l’arrivo di Dybala, le cose non sono cambiate.

 

In una nota diffusa dalla curva nerazzurra, i tifosi scrivono che il centravanti “è stato sostenuto (e trattato) come un Re, ma ora è uno come tanti. Abbiamo preso atto del tradimento di Lukaku e ci siamo rimasti malissimo”.

 

“Essendo molto probabile il ritorno di Lukaku all'Inter – si legge sul profilo Instagram della Curva Nord – ci sono da mettere in chiaro alcuni punti: la Curva Nord sostiene l'Inter e non farà alcuna contestazione al giocatore (nonostante il comportamento dell'estate scorsa); posto ciò nessuno deve andare ad accoglierlo con sciarpe o vessilli della Curva o dei gruppi che la compongono; tutto ciò che in futuro verrà eventualmente fatto nei suoi confronti dovrà guadagnarselo sul campo con umiltà e sudore...”.

 

>>> Scopri l’offerta TIMVISION con DAZN, la SERIE A TIM e INFINITY+ con la UEFA CHAMPIONS LEAGUE

 

E poi l’invito a tutti i tifosi: “Invitiamo comunque tutti gli interisti a non cadere nel tranello opposto, quello di correre subito a sbavargli dietro”.

 

La Curva, comunque, non tiferà contro Lukaku: “Sia altresì chiaro a tutti che non tiferemo mai contro Lukaku se indosserà nuovamente la maglia dell'Inter. Ora, Romelu, palla lunga e pedalare. Fiduciosi, verso un futuro da costruire insieme a chi farà parte di questa nostra famiglia neroazzurra”.