TimGate
header.weather.state

Oggi 24 maggio 2022 - Aggiornato alle 12:39

 /    /    /  Giampaolo: 'Torno in un ambiente familiare'
Giampaolo: 'Torno in un ambiente familiare'

CALCIO22 gennaio 2022

Giampaolo: 'Torno in un ambiente familiare'

'Saremmo potuti essere l'Atalanta di oggi'

Roma, 22 gen. (askanews) - Derby ligure contro lo Spezia per la Sampdoria di Marco Giampaolo che torna ad allenare la squadra blucerchiata. 'Le prime sensazioni sono bellissime perché sono tornato in un ambiente familiare, per la Sampdoria è casa. Tre anni vissuti qui mi hanno messo in condizione di conoscere dirigenti, calciatori, tutte cose che hanno avuto un peso determinante. Non è un ricominciare è un riprendere il filo. È stato naturale'. Morale basso: 'È chiaro che il morale che ho trovato era basso, ma è andato via via scemando dopo ogni allenamento. Inevitabilmente bisogna farselo scivolare addosso e metterlo da parte. Per quanto riguarda il resto dell'ambiente ho trovato un ambiente più gioioso rispetto ai calciatori. Poi devo dire che la situazione si è normalizzata'. Giampaolo pensava che quel percorso 'fosse finito. Avevamo dato il massimo ma quel triennio mi ha lasciato un po' di amaro in bocca. Ho quel rimpianto: se avessimo avuto la forza di costruire meglio sul lavoro fatto… Mi ricordo cosa dissi: prendetemi quel calciatore lì, perché lotteremo per il quarto posto. Questo in maniera riservata. Io credevo in quella squadra nel mio terzo anni. Se noi ci fossimo portati dietro tutti i calciatori che avevamo oggi saremmo l'Atalanta di oggi'. Inultile pensare ad un futuro troppo lontano: 'Noi ragioniamo nell'ottica di quattro mesi, fare la nostra parte in campo. Poi sono altre le figure istituzionali che dovranno fare il resto'. Infine Lo Spezia 'una squadra in salute che ha fatto risultati eclatanti. Ho detto alla squadra che la posta in palio è quella di domani. Senza guardare in faccia la squadra che andiamo ad affrontare. Bisogna uscire fuori da questa logica. Domani dobbiamo recitare la nostra parte'.