Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 01 dicembre 2020 - Aggiornato alle 13:02
Live
  • 12:57 | "Music against AIDS", la speciale playlist di TIMMUSIC
  • 12:30 | La Galleria Borghese e gli appuntamenti on line
  • 12:15 | Arredamento classico contemporaneo
  • 12:00 | Hugh Jackman e l’amore per la moglie
  • 11:35 | Magia della FA Cup, Mourinho per i dilettanti del Marine
  • 11:08 | La deroga per non lasciare gli anziani soli
  • 10:53 | Presto il processo per la morte di Giulio Regeni
  • 10:51 | Inter svegliata da tifosi del Gladbach: fuochi alle 4 del mattino
  • 10:39 | Morto Arturo Diaconale, giornalista politico, portavoce Lazio
  • 10:39 | La prima volta di un arbitro donna in Champions League
  • 10:29 | Genoa e Torino in zona retrocessione
  • 10:26 | Loredana Errore celebra 10 anni di carriera con un nuovo disco
  • 10:05 | Operazione Risorgimento Digitale: "Cybersecurity"
  • 09:15 | Operazione Risorgimento Digitale: "E-commerce"
  • 09:00 | Cosa contiene il quarto decreto Ristori
  • 09:00 | Regali di Natale perfetti per i suoceri
  • 09:00 | Qual è il piatto più ordinato a domicilio?
  • 06:00 | I titoli dei giornali di martedì 1 dicembre
  • 22:10 | F1, il nipote di Fittipaldi guiderà la Haas di Grosjean
  • 21:51 | La Nazionale femminile in Danimarca sognando l’Europeo
La sfida del gol tra Ibra e Dzeko, numeri a confronto - Credit: Collage TIMgate su immagini di Fotogramma
STASERA MILAN-ROMA 26 ottobre 2020

La sfida del gol tra Ibra e Dzeko, numeri a confronto

di Gianluca Cedolin

Insieme hanno segnato oltre 900 gol in carriera

Nella partita di San Siro tra Milan e Roma, che chiude la quinta giornata di Serie A, si sfideranno due delle squadre migliori per media punti post-lockdown, guidate da due dei migliori attaccanti europei degli ultimi dieci, quindici anni.

Se si sommano i gol segnati in carriera da Zlatan Ibrahimovic ed Edin Dzeko, si arriva all’incredibile cifra di 903 gol, segnate con le maglie dei vari club e delle rispettive Nazionali. Ibrahimovic, dopo gli esordi al Malmo e il passaggio all’Ajax, ha giocato in Serie A con Juventus e Inter, prima di andare al Barcellona e tornare poi a Milano, ma con la maglia rossonera; dopo le esperienze con il Paris Saint-Germain e con il Manchester United, lo svedese ha giocato per i Los Angeles Galaxy. Ora, a 39 anni, guida ancora l’attacco rossonero.

 

Dzeko ha iniziato a giocare in Bosnia, poi in Repubblica Ceca, prima di esplodere al Wolfsburg, passare al Manchester City e infine diventare una bandiera della Roma. In passato, era stato spesso accostato al Milan. In Serie A il bosniaco ha segnato 80 gol, lo svedese 136. In totale, in carriera, Dzeko ha messo a segno 294 reti, Ibrahimovic quasi 500. Entrambi sono anche ben sopra quota 100 assist, e sono anche i migliori marcatori delle rispettive nazionali (62 gol per Ibra con la Svezia, 59 per Dzeko con la Bosnia).

 

Nonostante i 73 anni in due, il tempo sembra non passare per loro, visto che ancora oggi sono tra i migliori attaccanti della Serie A. Nell’anno solare 2020, il milanista ha realizzato 14 gol (uno ogni 110 minuti) e 5 assist in 20 partite, mentre il romanista ha segnato 11 gol (uno ogni 155 minuti) e regalato 4 assist. Dall’inizio di questo campionato, Ibra ha segnato due doppiette in due partite, al Bologna e all’Inter, mentre Dzeko ha timbrato due volte il cartellino in tre incontri giocati. Nelle ultime due sfide contro la Roma (l’ultima nel 2012), Ibrahimovic ha sempre segnato una doppietta, mentre Dzeko ha segnato 4 gol ai rossoneri, di cui 3 a San Siro. I due giganti sono pronti a mettersi sulle spalle Milan e Roma nella sfida di stasera.

I più visti

Leggi tutto su Sport