Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 19 aprile 2021 - Aggiornato alle 15:45
Live
  • 16:30 | "Sindrome di Stendhal" di Emanuele Aloia è su TIMMUSIC
  • 16:30 | Travis Barker e la dedica a Kourtney Kardashian
  • 16:11 | “Hermitage” è il nuovo album dei Moonspell, l’intervista
  • 16:10 | Spazio, l'elicottero Ingenuity della Nasa ha volato su Marte
  • 15:35 | Cos'è "Bauli in piazza" e chi sono gli artisti che hanno aderito
  • 15:35 | I giorni decisivi del Recovery Plan (Pnrr)
  • 15:20 | Quali tipi di plastica si possono riciclare?
  • 15:17 | I coreografi dei vip: chi sono i più famosi
  • 15:12 | 10 segnali per capire se le piaci
  • 15:05 | Lo smart working fa bene all'ambiente, dati e vantaggi
  • 15:03 | Perché si chiamano “soap opere”?
  • 14:55 | Kate Middleton è la vera erede del principe Filippo
  • 14:53 | Fabrizio De André, quali sono le canzoni più amate
  • 14:40 | Kanye West vorrebbe frequentare un’artista
  • 13:31 | L'apprensione internazionale per Navalny
  • 13:30 | Un terremoto scuote il calcio: ecco che cos'è la Super League
  • 13:05 | Economia italiana, la scommessa di Draghi sulla crescita
  • 13:00 | Paul McCartney, 12 artisti reinterpretano il suo ultimo album
  • 12:31 | L'iceberg più grande del mondo si è sciolto
  • 12:15 | Amici 20, i fan intervistano Martina: il video in esclusiva per TIM
inter-allunga-conte-scudetto - Credit: Fotogramma/IPA
calcio 8 aprile 2021

L’Inter allunga ancora e Conte parla di scudetto

di Pierfrancesco Catucci

I nerazzurri battono il Sassuolo nel recupero e volano a +11 sul Milan

Se guardassimo solo la classifica del girone di ritorno, l’Inter sarebbe a punteggio pieno: 10 vittorie su 10 partite e (guardando alla classifica completa), primo posto in classifica con 11 punti di vantaggio sul Milan e 12 sulla Juventus.

E lo scudetto cucito ormai a metà sul petto, visto che mancano solo 9 giornate al termine del campionato.

 

Nel recupero della sfida con il Sassuolo rinviata subito prima della sosta per le Nazionali per via dei contagi nello spogliatoio nerazzurro, l’Inter vince 2-1 grazie alle reti di Lukaku e Lautaro Martinez (la seconda coppia di attaccanti più prolifica d’Europa) e si lascia accorciare solo nel finale dalla rete di Traoré.

 

Nelle ultime dieci, tutte vinte dalla squadra di Conte, l’Inter ha segnato 23 gol e ne ha subiti solo 4, confermandosi il miglior attacco del campionato (a 68 reti fatte come l’Atalanta) e la seconda miglior difesa (con 27 reti subite, una in più della Juventus).

 

E tutti questi numeri continuano a far sorridere Conte che, nel post partita, comincia a parlare di scudetto: “Ora le vittorie valgono 6 punti. Da qui in avanti per noi il pallone peserà un po’ di più rispetto a chi non ha obiettivi. C’era da fare uno step se volevamo fare una stagione da veri protagonisti e diventare pretendenti per lo scudetto. Bisognava alzare la soglia di cattiveria e attenzione in ogni situazione, oltre che della resilienza”.

 

E poi, quando gli chiedono cosa provi a vedere la sua Inter con 12 punti di vantaggio sulla Juve: “Neanche nei sogni migliori avrei pensato nel giro di due anni di recuperare così tanti punti nei confronti della dominatrice del campionato per nove anni. Noi abbiamo un obiettivo e l’estetica se arriva è bene, altrimenti amen, l’importante è lo scudetto. Per l’estetica, poi andiamo tutti a un centro estetico e faremo un lifting”.

 

E si gode quella coppia di attaccanti così decisiva, senza dimenticare Sanchez che entra sempre bene: “Lukaku e Lautaro lavorano da tanto insieme, sanno che posizioni devono tenere ora. Lo fanno molto bene, si muovono sempre in sincronia. Voglio sottolineare anche l'apporto di Sanchez: un po’ lo sto penalizzando, perché merita di giocare anche lui. Ma vedendo cosa fanno Lukaku e Lautaro lui è un'alternativa importante, si vede quando entra in campo. Ha caratteristiche diverse, è più tecnico. Il lavoro su Romelu si è visto, non dimentico quando tanti storcevano il naso al suo arrivo parlando di un giocatore sopravvalutato. Ma io fin da subito ho detto che lui è arrivato qui con le sue potenzialità e lavorando poteva fare qualcosa di straordinario. Ha fatto miglioramenti eccezionali e può farne ancora, così come Lautaro”.

I più visti

Leggi tutto su Sport