Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 24 ottobre 2021 - Aggiornato alle 11:15
News
  • 21:55 | Come vedere in tv tutte le partite della Serie A TIM, della Champions e molto altro
  • 11:09 | Le ultime in vista di Inter-Juventus
  • 10:59 | Il Milan batte 4-2 il Bologna in nove, Pioli: 'Mentalità decisiva'
  • 10:48 | L’Austria valuta restrizioni solo per i non vaccinati
  • 10:31 | La sofferta vittoria del Milan, in 11 contro 9
  • 09:53 | Chi è Otoniel, il re del narcotraffico mondiale, ora in prigione
  • 23:48 | Quanti sono gli italiani che non sono vaccinati
  • 20:23 | Il Sassuolo batte 3-1 il Venezia e lo stacca in classifica
  • 20:23 | Mourinho: 'Io scontento del club? Bugia'
  • 20:17 | Jannik Sinner va in finale ad Anversa (e rivede Torino)
  • 19:43 | Come e perché ridurre le diseguaglianze sociali
  • 17:01 | Salernitana-Empoli 2-4, inizio choc per Colantuono
  • 17:00 | Covid, i dati del 23 ottobre: tasso di positività allo 0,8%
  • 16:15 | Spalletti: 'La Roma non sarà mai mia nemica'
  • 15:51 | MotoGP 2021, Misano2: Bagnaia centra la pole passando dalla Q1
  • 13:33 | "In Italia la pandemia è sotto controllo": le parole di Brusaferro
  • 13:22 | Draghi è contro i muri anti-migranti in Ue
  • 10:50 | I lavoratori senza Green pass sono circa 1 milione
  • 10:41 | Perché aumenta la fame nel mondo
  • 10:40 | Il Milan a Bologna cerca vittoria e primato
inter-atalanta-pari-grandi - Credit: Fotogramma/IPA
calcio 26 settembre 2021

Inter e Atalanta, un pareggio da grandi

di Franco Porto

La soddisfazione di entrambi i tecnici dopo la partita

Saranno due sicure grandi protagoniste di questo campionato l’Inter e l’Atalanta.

Il pareggio pirotecnico per 2-2 nell’anticipo della sesta giornata non toglie nulla a nessuna delle due, anzi, aggiunge la consapevolezza di essere entrambe da scudetto.

 

Il risultato è giusto, anche se l’Inter deve mangiarsi le mani per il rigore fallito da Dimarco a 3 minuti dalla fine, e grande è stato lo spettacolo offerto ai tifosi.

 

“È stata una partita molto emozionante – il commento di Simone Inzaghi – e rimane l’amaro in bocca perché viste le occasioni avute avremmo meritato qualcosa in più senza nulla togliere all’Atalanta che è un’ottima squadra e ha fatto un’ottima partita. Andiamo avanti, ci siamo disuniti gli ultimi 7-8’ dopo il rigore sbagliato però penso che nei primi 20’ del primo tempo e in tutto il secondo tempo si è vista un’ottima Inter che ha fatto un’ottima gara contro una squadra molto molto forte”.

 

>>> Scopri l’offerta TIMVISION con DAZN, la SERIE A TIM e INFINITY+ con la UEFA CHAMPIONS LEAGUE

 

E la stesso soddisfazione emerge anche dalle parole di Gasperini: “L'amaro in bocca è normale che ci sia, ma usciamo da questa partita più consapevoli e più forti. È stata una bella partita, ci sono stati momenti a favore di una e dall'altra squadra: tutte e due abbiamo giocato per un solo risultato fino alla fine, creando tante occasioni. Siamo andati vicino a vincerla quindi siamo soddisfatti per aver fatto una gara del genere, finalmente di fronte a tanta gente”.

 

In settimana entrambe saranno impegnate in Champions League: l’Inter martedì alle 18.45 sul campo dello Shakhtar Donetsk e l’Atalanta mercoledì alle 21 in casa contro lo Young Boys”.

 

I più visti

Leggi tutto su Sport