TimGate
header.weather.state

Oggi 10 agosto 2022 - Aggiornato alle 18:09

 /    /    /  inter caccia primo posto girone champions
L’Inter a caccia del primo posto nel girone di Champions

- Credit: Fotogramma/IPA

calcio07 dicembre 2021

L’Inter a caccia del primo posto nel girone di Champions

di Franco Porto

Inzaghi vuole dai suoi una prestazione all’altezza del Real Madrid e del Bernabeu

Per la prima volta dopo tanti anni l’Inter si appresta a giocare l’ultima partita del girone di Champions League con la tranquillità di chi ha già il pass per gli ottavi di finale. D’altra parte, però, c’è tanta motivazione perché una vittoria sul Real Madrid consentirebbe alla squadra di Inzaghi di centrare anche il primo posto nel girone che darebbe nuova consapevolezza a una squadra particolarmente in fiducia nelle ultime settimane.

 

Inzaghi lo sa bene e per questo vuole dalla squadra una prestazione all’altezza dell’avversario e dello stadio in cui si giocherà: “Abbiamo già passato il turno ma vogliamo fare una grande partita. All’andata non è bastato fare bene, domani dobbiamo fare qualcosa in più. Non ci saranno i nostri tifosi e dovremo giocare con grande personalità e fiducia, sapendo che abbiamo fatto qualcosa di importante qualificandoci agli ottavi di finale. L’avversario e lo stadio meritano una partita importante”.

 

L’Inter, però, arriva a Madrid con la consapevolezza di essere cresciuta tanto anche rispetto alla gara d’andata: “Nell’ultimo periodo ci siamo conosciuti meglio. Anche inizialmente la squadra giocava bene ed esprimeva un buon calcio: l’esempio lampante è la partita d’andata con il Real Madrid. Abbiamo continuato a lavorare nel modo giusto, questa striscia ci ha dato moltissima autostima”.

 

>>> Scopri l’offerta TIMVISION con DAZN, la SERIE A TIM e INFINITY+ con la UEFA CHAMPIONS LEAGUE

 

Ancelotti dovrà rinunciare a Benzema, ma il Real resta una squadra di primissima fascia: “Noi allenatori dobbiamo convivere con gli infortuni: Jovic ha fatto gol e assist nell’ultima partita, il Real ha grandi risorse. Vinicius? Sta avendo una grande continuità, è normale che per noi sarà un osservato speciale come tutti gli altri giocatori del Real Madrid”.

 

E poi fa il punto sull’infermeria nerazzurra: “Non ci saranno Ranocchia, Darmian, Satriano e Correa. Mi dispiace per Correa, che stava crescendo di partita in partita e di allenamento in allenamento. È una perdita importante. Lautaro non ha avuto nessun problema ieri, per De Vrij e Kolarov dobbiamo capire nell’allenamento di domani”.