Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 26 ottobre 2021 - Aggiornato alle 10:36
News
  • 11:15 | Anche Brahim Diaz è negativo al Covid-19
  • 10:55 | La Supercoppa italiana dovrebbe giocarsi in Italia
  • 10:34 | Mattarella: “Garantire ai giovani una prospettiva di vita”
  • 10:11 | Le violente alluvioni in Sicilia e Calabria
  • 10:04 | ATP Vienna, Berrettini vince all’esordio e vola alle ATP Finals
  • 09:54 | Il programma della decima giornata di campionato
  • 06:05 | Le terze dosi, le pensioni e le altre notizie sulle prime pagine
  • 21:55 | Come vedere in tv tutte le partite della Serie A TIM, della Champions e molto altro
  • 21:30 | Città dei 15 minuti: perché deve contrastare le disuguaglianze
  • 20:31 | Il Milan contro il Torino da capolista con Theo e Kessie
  • 19:59 | Un restauro integrale per l’“Estasi di Santa Teresa” del Bernini
  • 19:35 | Verso il tutto esaurito per Italia-Svizzera
  • 19:12 | La nona giornata sorride al Milan
  • 18:36 | Il giudice squalifica Spalletti, Mourinho, Gasperini e Inzaghi
  • 17:19 | L'Inter ritrova Correa: 'Mercoledì gioco'
  • 17:00 | Covid, i dati del 25 ottobre: tasso di positività all'1,1%
  • 16:54 | MotoGP 2021, le pagelle del GP dell’Emilia Romagna a Misano
  • 16:42 | Covid, adesso il Regno Unito valuta un Piano B
  • 16:25 | L'efficacia del vaccino Pfizer nei bambini supera il 90%
  • 15:58 | Perché la terza dose di vaccino è importante, secondo Crisanti
L’Inter su Jovic se partisse Sanchez Luka Jovic, classe 1997, attaccante serbo del Real Madrid - Credit: Jonathan Moscrop / IPA / Fotogramma
CALCIOMERCATO 11 ottobre 2021

L’Inter su Jovic se partisse Sanchez

di Gianluca Cedolin

L’attaccante serbo sta giocando pochissimo al Real Madrid

Se c’è una cosa che sta funzionando nell’inizio di campionato nell’Inter (in Champions, per ora, un po’ meno), è sicuramente l’attacco e in generale tutta la fase offensiva.

 

>> Scopri l’offerta  TIMVISION con DAZN, la SERIE A TIM e INFINITY+ con la UEFA CHAMPIONS LEAGUE

 

Con 22 gol segnati da 11 giocatori diversi, l’Inter è il miglior attacco della Serie A fino a questo momento.

Parliamo di una media di oltre 3 gol a partita. Dzeko ne ha fatti 6 (capocannoniere insieme a Immobile), Lautaro Martinez 5, Correa è partito fortissimo ed è tornato a disposizione dopo l’infortunio. Insomma, l’attacco va alla grande. Non per questo, però, la dirigenza nerazzurra ha smesso di sondare il mercato in cerca di occasioni.

 

Il futuro di Alexis Sanchez sembra infatti segnato: l’attaccante cileno si è lamentato dello scarso minutaggio avuto finora, ma non dà grandi garanzie di tenuta fisica, e le strade di club e giocatore potrebbero anche dividersi da gennaio. A quel punto, all’Inter servirebbe un attaccante, proprio a livello numerico. Il nome caldo, riportato da Tuttomercatoweb, sarebbe quello di Luka Jovic, già in passato accostato ai nerazzurri. Dopo sei mesi di prestito all’Eintracht, l’attaccante serbo, 23 anni, è tornato al Real Madrid, dove però ancora non sta trovando spazio. Tra campionato e Champions ha giocato finora solo 84 minuti in stagione e a gennaio per lui potrebbero riaprirsi le porte del prestito: l’Inter è alla finestra, pronta ad approfittare dell’occasione e provare a rilanciare l’attaccante.

I più visti

Leggi tutto su Sport