Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 27 febbraio 2021 - Aggiornato alle 07:15
Live
  • 23:21 | Cosa dice il rapporto della Cia sul caso Khashoggi
  • 21:14 | Zoom, sottotitoli live disponibili per tutti entro l’autunno
  • 19:47 | Cosa sappiamo dell'album di debutto di Madame
  • 19:00 | I prodotti TIM acquistabili con credito al consumo
  • 18:57 | "Live - Non è La D'Urso", cosa cambia in casa Mediaset
  • 18:27 | Lo Stato Sociale, Albi pubblica il suo disco "solista"
  • 17:55 | Gillian Anderson sarà Eleanor Roosevelt
  • 17:35 | L'Ue finanzierà lo sviluppo del vaccino ReiThera
  • 17:30 | Covid, in Italia altri 253 morti
  • 17:25 | Lavoro, ecco come è cambiato nell’anno del Covid
  • 17:22 | Covid, Rezza: "Si abbassa l'età media dei contagiati"
  • 17:12 | "Mona Lisa Smile", il film da non perdere su TIMVISION
  • 17:08 | Emma e Monica Guerritore all'Ariston per Achille Lauro
  • 17:00 | Tappi di sughero, come smaltirli correttamente
  • 16:52 | La playlist delle nuove uscite della settimana su TIMMUSIC
  • 16:43 | Le donne delle avanguardie russe in mostra a Milano
  • 16:30 | Il sorteggio degli ottavi di Europa League
  • 16:30 | Tessy del Lussemburgo diventerà mamma per la terza volta
  • 16:20 | Chi è Anthony Mackie
  • 16:09 | Che fine ha fatto Anbeta
inter-pari-polemiche-udinese - Credit: Fotogramma/IPA
calcio 23 gennaio 2021

Inter, pari e polemiche contro l’Udinese

di Pierfrancesco Catucci

I nerazzurri falliscono l’opportunità di agganciare il Milan in vetta

L’Inter non dà continuità alla vittoria con la Juventus di una settimana fa e fallisce la possibilità di laurearsi campione d’inverno in virtù della contemporanea sconfitta del Milan contro l’Atalanta.

Sotto la pioggia di Udine, alla Dacia Arena finisce 0-0 tra Udinese e Inter, con una scia finale di polemiche tra l’arbitro Maresca e Antonio Conte, espulso nel finale per le proteste per i minuti di recupero giudicati insufficienti dalla panchina nerazzurra.

 

L’Inter ci prova, non con la convinzione e cattiveria vista contro la Juve, ma le sue occasioni comunque le ha. L’Udinese si difende in maniera compatta, ha in Musso un baluardo insuperabile e porta a casa un altro punto importante dopo quello strappato in settimana all’Atalanta.

 

A fine partita, comunque, il Conte che raggiunge la postazione interviste è più sereno di quanto ci si potesse aspettare. E spiega così le polemiche con l’arbitro: “Mi aspettavo un recupero più lungo rispetto ai 4’ concessi, ho protestato e mi ha cacciato. Erano pochi considerando quanto abbiamo giocato nel secondo tempo. In ogni caso dovremmo accettare le decisioni, anche se a volte si fa fatica…”.

 

Resta il fatto che i nerazzurri hanno sprecato una grossa opportunità per agganciare il Milan. Ma Conte non vuole pensare troppo al risultato dei rossoneri: “Guardiamo in casa nostra, pensando solo a noi e a migliorare ciò che stiamo facendo. Ci sono ancora dei margini di crescita: oggi avremmo potuto essere più precisi, per esempio, nell’ultimo passaggio. Anche in questo servirà crescere se vogliamo conservare l’ambizione di lottare fino alla fine per un qualcosa di importante”.

 

E martedì sera sarà già l’occasione per sfidare i rossoneri, nei quarti di Coppa Italia, antipasto del derby di campionato in programma il 21 febbraio: “Vincere lo scudetto, o comunque qualificarsi in Champions League, sarebbe importante. Di più rispetto alla conquista della coppa, competizione che vogliamo rispettare e giocarci al massimo. Per martedì farò delle valutazioni sugli acciaccati e su chi ha avuto poco spazio finora, ovviamente con l’obiettivo di vincere: vogliamo battere il Milan”.

I più visti

Leggi tutto su Sport