Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 04 marzo 2021 - Aggiornato alle 06:35
Live
  • 08:01 | Eurolega: l’Olimpia Milano cade in casa 92-100 contro il Fenerbahçe
  • 06:35 | Perché Amazon ha cambiato l’icona della sua app eliminando i “baffi”
  • 06:00 | Farro con lenticchie e zucca
  • 00:46 | "Nel mondo sono stati persi 112 miliardi di giorni di scuola"
  • 00:26 | Covid, per Lopalco siamo già nella terza ondata
  • 23:55 | Sanremo 2021, le pagelle della seconda serata del Festival
  • 23:26 | Microsoft Teams trasformerà gli utenti in reporter durante le riunioni
  • 23:20 | BCL: buona la prima per Holon, l'Hapoel sbanca Brindisi 85-87
  • 22:08 | EuroCup, Top 16: Trento schianta il Partizan 69-54 e continua a sperare
  • 21:14 | La fiera Art Dubai ha confermato l’edizione 2021
  • 20:50 | Fedez: la sua camicia svela l’iniziale della figlia
  • 19:11 | Angelina Jolie e l’incasso record per un quadro di Churchill
  • 19:00 | Economia, ridurre le diseguaglianze per ripartire
  • 17:30 | Covid, in Italia altri 347 morti
  • 16:47 | Il riscatto di McKennie da parte della Juve
  • 16:30 | Sanremo 2021: i look della prima serata
  • 16:15 | La Cina sempre prima al mondo per le richieste di brevetto
  • 15:45 | Sanremo 2021: gli ascolti, Elodie conduttrice e il "caso Irama"
  • 15:39 | Arancini di riso al forno
  • 15:03 | Nasce Audiovisiva, la piattaforma sui documentari della cultura italiana
L’Inter vicina all’eliminazione dalla Champions - Credit: FotoTRICARICO / IPA / Fotogramma
CHAMPIONS LEAGUE 26 novembre 2020

L’Inter vicina all’eliminazione dalla Champions

di Gianluca Cedolin

Ma ci sono ancora speranze, nonostante la sconfitta contro il Real

L’Inter ha un piede fuori dalla Champions League, e per il terzo anni consecutivo rischia di uscire ai gironi, dopo aver conquistato solo due punti nelle prime quattro partita.

La sconfitta casalinga contro il Real Madrid privo di Sergio Ramos e Benzema ha mostrato ancora una volta una squadra entrata in campo spenta e senz’anima, oltre che con poche idee di gioco. Colpita a freddo dal rigore di Hazard per ingenuo fallo di Barella, ha subito per tutto il primo tempo il possesso del Real, e dal 33esimo in poi la doppia ammonizione per proteste di Vidal ha reso la montagna da scalare troppo ripida.

 

Proprio il cileno, un fedelissimo di Conte, potrebbe essere il simbolo di questo inizio di stagione dei nerazzurri, di una squadra che sembra sempre meno in mano al suo allenatore. Lukaku e compagni non sono riusciti nella rimonta (ma c’era il Real Madrid a San Siro, non il Torino), e anzi al 59esimo il 19enne Rodrygo, match winner dell’andata, ha chiuso la partita.

 

Ora per sperare nella qualificazione, all’Inter serve quasi un miracolo: deve vincere sicuramente le partite contro il Borussia Mönchengladbach e lo Shakthar Donetsk, e sperare che contemporaneamente o il Real vinca tutte e due le partite, o vinca solo contro il Borussia, o le perda entrambe. Se Inter e Real dovessero vincere le due partite rimanenti, andrebbero insieme agli ottavi. Difficile, ma non impossibile, a patto di vedere un’Inter diversa da quella delle ultime uscite.

I più visti

Leggi tutto su Sport