Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Ricette
    • Arredamento
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 13 agosto 2020 - Aggiornato alle 13:50
Live
  • 13:21 | La rivolta delle donne a Minsk
  • 12:48 | Torino, ci si muove per Linetty
  • 12:33 | Discoteche e ritorni dai viaggi: misure anti-contagio
  • 12:30 | Ed Sheeran diventa papà
  • 12:28 | Come creare una zona barbecue in giardino
  • 12:22 | Tartaday: in Italia è la giornata in difesa delle tartarughe
  • 10:35 | SAFE WEB PLUS per navigare sicuri in rete
  • 10:35 | I giornali di giovedì 13 agosto
  • 10:00 | Mozzarella alla caprese
  • 09:00 | Nathalie Guetta: chi è la sorella di David Guetta
  • 09:00 | Chi è Alessandra Celentano, carriera e vita privata
  • 09:00 | Libeskind: chi è l'architetto della torre a Milano
  • 09:00 | A 11 anni apre un ristorante vegano
  • 09:00 | 10 tecniche di seduzione
  • 09:00 | Nel 2019 record di rifiuti elettronici
  • 07:30 | NBA: vittorie per OKC e Clippers, Indiana piega Houston
  • 23:51 | Grazie Atalanta, hai fatto sognare l’Italia
  • 23:10 | Champions, Beffa Atalanta, in semifinale ci va il Psg
  • 21:18 | Pavimenti impermeabili in laminato, il nuovo trend
  • 21:11 | Perché la chiusura delle discoteche è "l'ultima spiaggia"
Inzaghi: Condizionati da infortuni e sviste, serve spensieratezza
CALCIO 10 luglio 2020

Inzaghi: Condizionati da infortuni e sviste, serve spensieratezza

Domani la Lazio attesa alla sfida con il Sassuolo

Roma, 10 lug.
(askanews) - Le due sconfitte consecutive contro Milan e Lecce affossano le ambizioni scudetto della Lazio. 'La squadra deve giocare le partite come le giocava prima - ha detto Simone Inzaghi alla vigilia della sfida con il Sassuolo - Probabilmente non siamo più spensierati come prima, non siamo sereni. Abbiamo parlato tanto di questo. Magari qualche svista arbitrale ci ha condizionato nelle ultime gare, ma dobbiamo essere più forti, più spensierati e provare pensare di gara in gara. Domani sarà una partita molto impegnativa e dobbiamo affrontarla al meglio'. Squadra condizionata dai tanti acciacchi fisici. 'Siamo tornati con delle problematiche che ci hanno sicuramente condizionato. Purtroppo non ho potuto ruotare i giocatori e aiutare la squadra nei momenti difficili. Ci sono state cinque o sei defezioni che hanno inciso. La partita di Lecce comunque doveva essere fatta in modo diverso, eravamo abbastanza in controllo della partita, una squadra come la nostra non può concedere un gol come il 2-1. Poi capita che ti salvino un gol sulla linea, che il portiere avversario faccia una parata di faccia senza accorgersene...Dobbiamo far tornare gli episodi a nostro favore, nonostante tutto. Ultimamente non siamo neanche stati fortunati coi rigori, ne sono arrivati tre contro. Ma dipende solo da noi: non dipenda dagli infortuni o dagli arbitri, dobbiamo tornare spensierati'. La corsa sulla Juve, secondo l'allenatore dei capitolini, passa ora in secondo piano: 'Adesso non bisogna guardare le altre competitor, dobbiamo pensare a noi stessi e resettare tutto. Dobbiamo andare al di là dell'emergenza e degli ostacoli. Giocando ogni due giorni le prestazioni non possono essere quelle di prima. Tutte le squadre hanno defezioni importanti, forse noi abbiamo qualche indisponibile in più'.

Leggi tutto su Sport