Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 08 dicembre 2021 - Aggiornato alle 13:13
News
  • 11:14 | Addio Angela: in Germania inizia l'era Olaf
  • 10:54 | "La situazione pandemica in Europa è molto grave"
  • 10:46 | Ema ed Ecdc hanno approvato la vaccinazione eterologa
  • 10:36 | L’Atalanta sfida il Villarreal per gli ottavi
  • 10:24 | Sainz traccia il primo bilancio dopo un anno in Ferrari
  • 10:17 | Il monologo sugli uomini di Federica Pellegrini alle Iene
  • 10:15 | L’Europa e l’obbligo vaccinale
  • 10:01 | L’esonero di Luca Gotti
  • 09:23 | Partite così contro il Real possono far crescere l'Inter
  • 09:00 | Patrick Zaki sarà scarcerato ma non è stato assolto
  • 07:00 | Mattarella alla Scala, il vertice Biden-Putin e le altre notizie in prima pagina
  • 23:58 | Valentino Rossi e Tony Cairoli saranno ricevuti da Mattarella
  • 23:25 | Il Milan è fuori dall’Europa
  • 22:32 | Basket, EuroCup: la Reyer Venezia cede in casa contro il Valencia 67-81
  • 19:35 | Come vedere in tv tutte le partite della Serie A TIM, della Champions e molto altro
  • 18:30 | Bansky offre 10 milioni di sterline al carcere di Reading
  • 17:09 | Atalanta-Villarreal, Gasperini: 'Un solo obiettivo, vincere'
  • 17:08 | Allegri vara il turnover, poi 'priorità al campionato'
  • 17:00 | Covid, i dati del 7 dicembre: tasso di positività al 2,3%
  • 16:56 | Quattro opere d’eccezione per il Natale d’arte a Milano
Inzaghi: 'Padroni del nostro destino, vogliamo ottavi Champions'
CALCIO 23 novembre 2021

Inzaghi: 'Padroni del nostro destino, vogliamo ottavi Champions'

Domani i nerazzurri contro lo Shakhtar

Roma, 23 nov.
(askanews) - Torna la Champions e l'Inter di Simone Inzaghi, dopo aver battuto il Napoli in campionato, vuole proseguire anche in Europa l'ottimo momento che vive in campionato. Battendo lo Shakhtar (ore 18.45, ma serve anche che il Real non perda in casa dello Sheriff, per evitare di rimandare tutto all'ultima giornata) la formazione nerazzurra vedrebbe con ottimismo gli ottavi di finale. 'Potremmo tornare agli ottavi dopo dieci anni - afferma Inzaghi - Un passaggio importantissimo, è uno dei nostri obiettivi, lo avevo detto dall'inizio indipendentemente dalle cessioni. Vogliamo riportare l'Inter negli ottavi, siamo a buon punto ma manca tanto. Domani sarà una gara decisiva perché poi giocheremo a Madrid. Cosa serve per passare il turno? Domenica abbiamo fatto una grande gara, battendo la miglior difesa in Europa. Una grande prova di maturità e carattere, per quanto riguarda domani è tutto nelle nostre mani, siamo li, affrontiamo un avversario che gioca bene a calcio con un ottimo tecnico. Lo Shakhtar ha un solo risultato a disposizione, ma non credo che questo cambierà i piani di De Zerbi. Veniamo da tre 0-0 contro di loro? All'andata abbiamo sprecato tante occasioni, anche se loro hanno avuto più possesso palla. Ho la fortuna di avere giocatori molto evoluti, che giocano da tantissimi anni a questi livelli. Non fa differenza, abbiamo visto anche le ultime partite. Abbiamo trovato squadre che sono venute a prenderci alte o basse. Conosco benissimo lo Shakhtar, ho giocato spesso contro questo allenatore ed è riuscito a trasmettere in fretta i suoi concetti a una squadra molto tecnica con ottime individualità'. Nessun paragone con Conte: 'Siamo sulla buona strada ma dobbiamo ancora lavorare tanto. In 4 mesi abbiamo fatto un ottimo percorso ed avere vinto uno scontro diretto ci darà ulteriore fiducia'. Sulla formazione 'spero che Lautaro abbia recuperato e consapevole del fatto che mancheranno anche De Vrij e Sanchez'.
I più visti

Leggi tutto su Sport