TimGate
header.weather.state

Oggi 07 agosto 2022 - Aggiornato alle 20:00

 /    /    /  L'Italia femminile ferma sull'1-1 le campionesse della Spagna
L'Italia femminile ferma sull'1-1 le campionesse della Spagna

- Credit: Figc media

prima dell'europeo02 luglio 2022

L'Italia femminile ferma sull'1-1 le campionesse della Spagna

di Franco Porto

Era l'ultimo impegno prima dell'esordio all'Europeo contro la Francia

Termina 1-1 l'amichevole di lusso alla vigilia di Euro 2022 tra le nazionali femminili di Italia e Spagna a Castel di Sangro. Le Azzurre soffrono nel primo tempo, ma a inizio ripresa sbloccano il parziale con Bergamaschi, Putellas pareggia il conto al 67'.

 

Soddisfatta la Ct Bertolini, che al termine della gara ha commentato così la prestazione contro le iberiche e ha parlato del prossimo esordio con la Francia: 'Per migliorarsi bisogna confrontarsi con le più forti. Questa è stata una partita di grande sacrificio: tante cose da migliorare ma un pareggio con la Spagna ci deve dare convinzione. Le ragazze hanno qualità ma solo se giocano insieme possono andare lontano. Oggi hanno fatto tutte una grande partita, ognuna per le sue qualità ha dato il massimo. In vista di Italia-Francia dobbiamo continuare a lavorare come abbiamo fatto finora. All'Europeo sarà un'altra storia, ma per ora ci prendiamo questo pareggio'.

 

>>> Scopri l’offerta TIMVISION con DAZN, la SERIE A TIM e INFINITY+ con la UEFA CHAMPIONS LEAGUE

 

A Castel di Sangro, il risultato e la prestazione contro La Roja danno grande fiducia alla Nazionale di Milena Bertolini in vista dell'Europeo, e incorniciano una giornata particolarmente importante per tutto il movimento – quella in cui il calcio femminile nel nostro Paese è ufficialmente passato al professionismo.

 

Un traguardo decisivo, come ha sottolineato a fine primo tempo Gabriele Gravina, presidente della FIGC: 'Quella di oggi è una conquista di civiltà, maturata grazie all'impegno di tutte le parti in causa: Federazione, Divisione, club, e tutti quelli che hanno creduto a questo percorso difficile e non sempre agevolato. Oggi siamo di fronte a un traguardo per tutta l'Italia, non solo per il calcio femminile'.

 

Parole di fiducia anche nei confronti della Nazionale prossima alla partenza verso l'Inghilterra: 'Il movimento è in crescita e dalle ragazze ci aspettiamo l'entusiasmo, l'orgoglio e l'attaccamento all'Azzurro che ci appartiene da sempre. Il percorso è condiviso, c'è stata e c'è grande attenzione su questo tema. Serviranno sacrifici e attenzione e avremo bisogno di un supporto legislativo in questo cammino determinante anche per le altre competizioni'.