Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 26 gennaio 2021 - Aggiornato alle 07:00
Live
  • 23:30 | Perché l'impeachment di Trump sarà votato l'8 febbraio
  • 20:40 | Chi è Madame, in gara al Festival con "Voce"
  • 19:44 | Olimpiadi Tokyo, perché l’Italia rischia la sospensione
  • 19:13 | Coppa Italia, Conte: 'Il Milan non è solo Ibrahimovic'
  • 19:03 | Dennis Quaid sarà Ronald Reagan in un biopic
  • 19:00 | Quando la regina viaggia deve rispettare molte regole
  • 18:52 | Coppa Italia, Pioli: 'Avere pressioni è un privilegio'
  • 18:28 | Ecco come sarà Traffic Jams
  • 18:00 | I 26 cantanti big in gara al Festival 2021
  • 18:00 | Che cosa succede quando un premier si dimette
  • 17:30 | Covid, in Italia ancora 420 morti
  • 17:25 | Israele ha aperto la sua ambasciata ad Abu Dhabi
  • 17:25 | Il nuovo amore di Courtney Kardashian
  • 17:10 | Covid, il nuovo piano vaccini dell'Italia
  • 17:09 | Covid, come sta Fausto Gresini: “Lento ma progressivi miglioramenti”
  • 16:44 | Kokorin a Firenze: 'L'ho scelta per la sua bellezza'
  • 16:38 | Stephan El Shaarawy ancora positivo al covid, slittano i test
  • 16:38 | Covid, cosa sappiamo delle sue tre varianti
  • 16:35 | Google Hotel Insights ora è attivo esclusivamente in Italia
  • 16:09 | Economia, ecco quanto lo smart working aiuta a resistere alla crisi
Il commosso omaggio di Lionel Messi a Maradona Lionel Messi - Credit: PRESSINPHOTO / IPA / Fotogramma
CALCIO 29 novembre 2020

Il commosso omaggio di Lionel Messi a Maradona

di Giovanni Teolis

La maglia numero 10 dei Newell's Old Boys e...la "mano di dio”

In questo primo week end di calcio senza Maradona era molto attesa la partita del Barcellona e con essa quella di Lionel Messi.

Il motivo era vedere come la società azulgrana, una delle squadre della carriera di Maradona, avrebbe ricordato il suo ex giocatore e soprattutto come Messi, il più vicino a essere il suo erede, avrebbe ricordato il connazionale.


Durante la partita contro l’Osasuna, vinta 4.-0, il Barcellona, squadra per cui Maradona ha giocato dal 1982 al 1984, ha reso omaggio a Maradona, appendendo una sua maglietta firmata e incorniciata sopra il palco presidenziale. Non solo: tutti i giocatori hanno osservato un minuto di silenzio davanti a una vecchia maglietta del Barcellona con il numero 10.


Messi invece dopo aver segnato, guardando lo schermo che mostrava la foto di Maradona al Camp Nou, ha alzato le braccia al cielo mostrando la maglietta numero 10 dei Newell's Old Boys, la compagine argentina di Rosario per cui entramni hanno giocato entrambi. Messi nelle giovanili, Maradona sul finire della sua carriera nel 1993.
 



Prima della rete, Messi ha cercato a suo modo anche un altro omaggio, più particolare: in occasione della rete del vantaggio di Martin Braithwaite, nel cercare la palla in aria Messi ha saltato provando palesemente a prenderla con la mano. La citazione neanche troppo velata era allla “mano di dio”, il gol realizzato da Maradona contro l’Inghilterra nei Mondiali messicani del 1986.

 

 

I più visti

Leggi tutto su Sport