TimGate
header.weather.state

Oggi 06 agosto 2022 - Aggiornato alle 22:00

 /    /    /  Maldini 'Dimenticare euforia, obiettivo scudetto e seconda stella'
Maldini 'Dimenticare euforia, obiettivo scudetto e seconda stella'

CALCIO04 luglio 2022

Maldini 'Dimenticare euforia, obiettivo scudetto e seconda stella'

Massara: 'Vogliamo essere ancor più competitivi in Champions

Roma, 4 lug. (askanews) - 'Dobbiamo dimenticarci di quella sensazione inebriante che abbiamo vissuto dopo Sassuolo. È una cosa che rimarrà sempre con noi e che ha cementato il gruppo, ma ora si riparte e ogni anno è diverso'. Paolo Maldini parla così, alle telecamere di Milan Tv - al popolo rossonero nel primo giorno di raduno del Milan con lo scudetto sul petto. 'Grazie di tutto, grazie del vostro supporto - dice ai tifosi -. Cercheremo di continuare la strada che abbiamo intrapreso qualche anno fa. Veniamo da una stagione in cui i ragazzi hanno fatto qualcosa di straordinario, ma l'abbiamo già accantonato. Siamo già tutti concentrati sugli obiettivi della nuova stagione, cioè essere competitivi e cercare la seconda stella. Possiamo promettere che ci saremo come spirito e come valori: speriamo di farvi divertire anche quest'anno'. Prima di vedere la squadra al completo, comunque, ci vorrà ancora qualche giorno: 'Siamo sempre a ranghi ridotti, avremo tutti dal 15-16 luglio a causa dei tanti impegni con le nazionali nel finale della scorsa stagione. Manca ancora quello spirito di squadra che c'era, anche perché molti non si conoscono o sono rientrati da prestiti, ma da metà mese tornerà la routine, anche se io dico sempre che ogni giorno a Milanello è un giorno speciale'. Quella che sta per iniziare sarà una stagione particolare, con il Mondiale che la interromperà, di fatto, per circa un mese e mezzo: 'Bisognerà abituarsi a quell'idea, come abbiamo fatto col Covid, con le sospensioni, con gli stadi chiusi... Questa sarà una stagione divisa in due, ci sarà un lungo periodo di inattività per chi non andrà al Mondiale, quindi si farà un po' di vacanza, poi un po' di preparazione e poi si ripartirà'. Anche il ds, Frederic Massara, ha parlato ai microfoni del canale tematico del club, partendo dai ricordi di una delle sfide decisive dell'anno scorso, Lazio-Milan: 'Eravamo tutti provati dalle emozioni di una partita molto bella e consapevoli che quel risultato poteva essere la chiave nella rincorsa verso lo scudetto. Siamo stati bravi a fare quella cavalcata trionfale, che ci ha portato a gioire. I tifosi? Si lavora per regalare emozioni alla gente, dobbiamo continuare a farlo. C'è tanta passione attorno a questa squadra, che ci ha trascinato a fare cose bellissime negli ultimi due anni e mezzo. Dobbiamo mettere nel cassetto i bei momenti, resettare e ricominciare a lottare, perché sarà durissima dalla prima partita'. Gli obiettivi sono chiari: 'Vogliamo fare bene ed essere ancora più competitivi in Champions League. Io credo che i calciatori abbiano ancora grandi margini di miglioramento, questa è la nostra convinzione, poi sta a loro e al mister metterla in pratica. È stata ripristinata la normalità di un Milan competitivo, ma la storia ci impone di pensare in maniera ambiziosa. Dobbiamo porci l'obiettivo di migliorare tutti i giorni, consapevoli che sarà ancora più difficile perché possiamo sbagliare poco o niente, ci aspetteranno tutti con un atteggiamento diverso, ci sarà da faticare, ma sicuramente anche da gioire'.