Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 29 novembre 2020 - Aggiornato alle 07:32
Live
  • 07:32 | Michael Jordan ha donato 2 milioni di dollari al Banco Alimentare Usa
  • 07:05 | Atalanta-Verona 0-2, decidono Veloso e Zaccagni
  • 06:12 | AstraZeneca: il vaccino anti Covid nel mirino degli hacker
  • 00:02 | Belinelli alla Virtus Bologna: “Mi manca l’EuroLega, voglio tornarci”
  • 23:42 | Inter, anche Marotta apre all’addio di Eriksen
  • 23:27 | Joaquin Phoenix protagonista di un horror?
  • 21:22 | La Juve pareggia a Benevento senza Cristiano Ronaldo
  • 21:15 | Delusione Ferrari nelle qualifiche in Bahrein
  • 20:08 | Benevento-Juventus 1-1, Letizia risponde a Morata
  • 20:02 | Il traffico illegale di organi scoperto in Cina
  • 19:48 | Covid, "è tutta colpa dell'Italia" secondo un virologo tedesco
  • 19:36 | Calabria, Lombardia e Piemonte passano in zona arancione
  • 18:46 | Verse by Verse: il sistema di Google che trasforma gli utenti in poeti
  • 18:44 | Lo scheletro di balena (di 3000 anni fa) scoperto in Thalandia
  • 18:35 | Come preparare correttamente una tazza di tè
  • 17:30 | Covid-19, calo dei decessi in Italia: 686 in 24 ore
  • 17:30 | Le star hanno festeggiato il Thanksgiving 2020
  • 17:29 | Il Napoli attende la Roma domenica sera
  • 17:18 | La bella vittoria dell’Inter a Sassuolo (0-3)
  • 17:05 | Sassuolo-Inter 0-3, Conte si rialza dopo il ko contro il Real
mancini-covid-mihajlovic - Credit: Figc media
calcio 21 novembre 2020

Mancini racconta la sua positività al Covid

di Redazione

Il ct ha parlato dell’amicizia con Mihajlovic alla presentazione dell’autobiografia di Sinisa

Dopo aver saltato le tre partite della sua Nazionale a causa della positività (asintomatica) al coronavirus, Roberto Mancini è risultato negativo.

Ad annunciarlo lo stesso commissario tecnico azzurro nel corso della presentazione in streaming dell’autobiografia di Sinisa Mihajlovic (scritta a quattro mani con il vicedirettore della Gazzetta dello Sport Andrea Di Caro), compagno d’avventura in campo alla Sampdoria e alla Lazio e vice sulla panchina dell’Inter.

 

“Sono negativo da oggi pomeriggio (sabato, ndr). Ne sono uscito e sono contento. Credo che non ci sia nessuno che non creda che non esista. C’è chi lo prende più forte e chi meno, ma l’attenzione deve esserci sempre. Può prenderlo in qualsiasi situazione”.

 

Il rapporto tra i due è sempre stato molto forte, ben al di là dell’aspetto sportivo: “Dopo sua moglie credo di essere la persona con la quale ha condiviso più momenti. Più facile averlo da giocatore o da collaboratore? Non ci sono mai stati problemi o difficoltà. Ci siamo incrociati in Coppa dei Campioni in uno Stella Rossa-Sampdoria e avrei voluto averlo a Genova ma c’erano regole diverse per gli stranieri. Per me, comunque era perfetto per la Samp”.

 

E quando gli chiedono se fossero più belli gli assist d Mihajlovic o i suoi gol, Mancini sorride: “Si era creato un grande feeling fra noi, ci capivamo perfettamente. Quando aveva la palla sapevo che la palla mi arrivava sempre precisa. Aveva un mancino piuttosto discreto, anzi perfetto. Dovevi fare solo il movimento giusto”.

 

Un momento particolarmente complicato è stato quello della malattia del tecnico del Bologna: “L’amicizia, al di là di qualche momento in cui non ti frequenti, quando è come la nostra non si può sciogliere. Ci possono essere momenti difficili ma di fronte a certe situazioni ho sentito il bisogno di andarlo a trovare perché mi sembrava impossibile che avesse una cosa così terribile. Tutto il resto a quel punto è passato in secondo piano”.

 

E su Totti, intervenuto durante la presentazione: “È il più forte degli ultimi 20 anni, prima c’eravamo io e Sinisa. Ora deve fare quello che vuole, quello che lo diverte. Credo che prima o poi sia comunque destinato a tornare alla Roma. La speranza è quella di tornare ad avere un campionato competitivo. Tutti noi abbiamo avuto la fortuna di giocare nella Serie A migliore che si sia mai vista, con grandi campioni e un grandissimo rispetto fra noi. Per 20 anni è stato il campionato più bello di tutti. Qualsiasi partita poteva finire in modi imprevedibili e i gli stadi erano sempre pieni. Speriamo di poter tornare a quel livello”.

I più visti

Leggi tutto su Sport