TimGate
header.weather.state

Oggi 07 luglio 2022 - Aggiornato alle 04:00

 /    /    /  Marotta blinda Lautaro e annuncia Mkhitaryan e Onana
Marotta blinda Lautaro e annuncia Mkhitaryan e Onana

- Credit: Fotogramma/IPA

inter20 giugno 2022

Marotta blinda Lautaro e annuncia Mkhitaryan e Onana

di Franco Porto

L’amministratore delegato nerazzurro parla anche di Lukaku e Dybala

Non solo le temperature afose su Milano, per l’Inter è una settimana bollente sul mercato. I prossimi 10 giorni devono per forza di cose essere decisivi per il ritorno di Lukaku in nerazzurro (bisogna chiudere entro il 30 giugno per beneficiare del decreto crescita) e con il Chelsea la strada sembra ormai in discesa.

 

Ma la questione Lukaku non è l’unica sul piatto. L’amministratore delegato dell’Inter Beppe Marotta ne ha parlato a Radio Anch’io Sport su Radio 1: “Abbiamo il dovere di costruire una squadra competitiva nel rispetto della sostenibilità. Abbiamo il nostro business plan per chiudere in attivo la campagna trasferimenti e abbassare il livello dei salari. L’obiettivo è costruire una squadra forte, Lautaro Martinez in questo momento è un elemento indispensabile per perseguire questi obiettivi”.

 

>>> Scopri l’offerta TIMVISION con DAZN, la SERIE A TIM e INFINITY+ con la UEFA CHAMPIONS LEAGUE

 

L’argentino, quindi, è incedibile e la società sta provando ad affiancargli anche il connazionale Dybala per un attacco stellare: “Quello che conta è la squadra, non la singola operazione. A parte Perisic che ci ha lasciato, la rosa è già competitiva”. E ammette che il club si è “buttato a capofitto” su Lukaku e Dybala, ma c'è da valutare ancora la “congruità finanziaria”.

 

Un altro nodo è quello della difesa. Il Psg si è buttato su Skriniar e l’Inter ha chiesto 80 milioni per cederlo, 30 in più di quanti ne hanno offerti i parigini. Dovesse partire, i nerazzurri proverebbero a prendere Bremer dal Torino: “È un giocatore di caratura mondiale e farebbe comodo a tante squadre di vertice, non solo italiane. È un giocatore su cui sono poste tutte le nostre attenzioni”.

 

“Questo – prosegue il dirigente nerazzurro – è un mercato dove è molto più difficile sostituire un attaccante rispetto a un difensore e probabilmente sarà questo il settore in cui dovremo agire. Con Piero Ausilio stiamo pensando a delle alternative valide nel momento in cui dovesse partire un difensore”.

 

E annuncia i primi acquisti che saranno ufficializzati a brevissimo: “Mkhitaryan sarà ufficiale nei prossimi giorni, così come Onana. Poi vogliamo valorizzare i nostri giovani, anche se bisogna andare con i piedi di piombo e con calma. È nostro dovere allestire una squadra competitiva a disposizione di Inzaghi”.