TimGate
header.weather.state

Oggi 06 luglio 2022 - Aggiornato alle 03:00

 /    /    /  Mbappé rinnova col Psg e Leonardo viene licenziato
Mbappé rinnova col Psg e Leonardo viene licenziato

- Credit: Fotogramma/IPA

in francia22 maggio 2022

Mbappé rinnova col Psg e Leonardo viene licenziato

di Franco Porto

Il centravanti francese sarà ricoperto d’oro dal presidente Al Khelaifi

Doveva essere il momento della festa per il rinnovo (a suon di milioni) di Kylian Mbappé che si lega al Paris Saint Germain per altri tre anni. Alla fine è diventato un terremoto perché, subito dopo l’annuncio ufficiale in pompa magna, nello stadio davanti ai tifosi, prima dell’ultima di campionato contro il Metz, finita 5-0 grazie proprio alla tripletta del centravanti francese (oltre alle reti di Neymar e Di Maria), il presidente Al Khelaifi ha licenziato il direttore sportivo Leonardo.

 

Prima della partita, però, la festa era tutta per Mbappé, da tempo promesso sposo del Real Madrid e convinto a restare a Parigi con un contratto monstre che lo legherà al club dell’emiro fino al 2025.

 

Non ci sono cifre ufficiali, ma le indiscrezioni parlano di un centinaio di milioni all’anno e un bonus da 300 milioni alla firma. Cifre mai viste prima nel mondo del calcio e difficilmente replicabili.

 

>>> Scopri l’offerta TIMVISION con DAZN, la SERIE A TIM e INFINITY+ con la UEFA CHAMPIONS LEAGUE

 

Novanta minuti dopo l’annuncio del rinnovo di Mbappé, però, è arrivata inattesa la notizia del licenziamento di Leonardo che, probabilmente, sarà sostituito da Luis Campos, ex consulente di Monaco e Lilla, abbastanza vicino al clan dell’attaccante.

 

Leonardo paga con la scrivania gli insuccessi europei degli ultimi anni, soprattutto quello dell’ultima stagione, in cui il Psg è stato eliminato agli ottavi di finale dal Real Madrid.

 

All’ex direttore sportivo, che comunque ha portato il Paris Saint Germain in finale nel 2020 (persa contro il Bayern Monaco), vengono imputati il licenziamento di Tuchel (che sei mesi più tardi vinse la Champions con il Chelsea) e l’acquisto di Icardi, ormai da tempo ai margini del progetto parigino.