Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 01 dicembre 2020 - Aggiornato alle 15:45
Live
  • 22:30 | Regali di Natale per ragazze a prezzi scontati
  • 15:15 | Peter Dinklage sarà il nuovo “Toxic Avenger”
  • 15:02 | Come partecipare alla lotteria degli scontrini
  • 14:51 | Perchè Ficarra e Picone hanno deciso di lasciare "Striscia la Notizia"
  • 14:46 | Maradona, petizione per averlo sulle banconote
  • 14:10 | Perché Trump non è riuscito a cancellare il risultato delle elezioni
  • 14:10 | "Music against AIDS", la speciale playlist di TIMMUSIC
  • 14:01 | Diaconale, la lettera di Lotito: 'Mi hai lasciato'
  • 14:00 | La regina Elisabetta e il Natale senza nipotini
  • 13:56 | Chi è Giovanni Ciacci, vita privata e curiosità
  • 13:50 | Tutti i vincitori di Amici
  • 13:46 | Billie Eilish e le sue 16 nuove canzoni
  • 13:40 | Due milioni di visualizzazioni per la poesia di Savoia al Pibe
  • 13:39 | Crisanti: parlare di sci con 600 morti giorno? Non è paese normale
  • 12:30 | La Galleria Borghese e gli appuntamenti on line
  • 12:15 | Arredamento classico contemporaneo
  • 12:00 | Hugh Jackman e l’amore per la moglie
  • 11:35 | Magia della FA Cup, Mourinho per i dilettanti del Marine
  • 11:08 | La deroga per non lasciare gli anziani soli
  • 10:58 | Arrivano nuovi servizi sugli smart speaker e display Google Nest
Il pareggio tra Milan e Roma (3-3) Zlatan Ibrahimovic, 39 anni, 6 gol in 3 partite - Credit: Jonathan Moscrop / IPA / Fotogramma
SERIE A 26 ottobre 2020

Il pareggio tra Milan e Roma (3-3)

di Gianluca Cedolin

Rossoneri tre volte avanti e sempre raggiunti. Arbitro e var in confusione

Il Milan scappa tre volte, ma la Roma lo raggiunge sempre, e alla fine finisce con un pirotecnico 3-3 il posticipo della quinta giornata di Serie A, una partita emozionante, tra due squadre che stanno bene, caratterizzata da grandi giocate ma anche da errori grossolani, soprattutto dell’arbitro e del var.

I rossoneri restano primi in classifica, con 13 punti in 5 partite, e recriminano per essersi fatti riprendere tre volte da palla inattiva, mentre la Roma esce con un buon pareggio da un campo in questo momento molto difficile, confermando di essere una squadra con un livello qualitativo alto, e sale a quota 8 (complice la partita persa a tavolino contro il Verona).

 

Il Milan sblocca subito la partita con una grande imbucata di Leao per Ibra, bravo a scattare sul filo del fuorigioco e ad allungare la gamba per l’1-0 dopo appena due minuti. Al 14esimo Dzeko pareggia di testa su corner di Pellegrini, con Tatarusanu (in campo al posto di Donnarumma, positivo al Covid-19) che buca l’uscita e spalanca la porta al bosniaco. Il primo tempo si chiude sull’1-1 ma con tante occasioni per entrambe le squadre, sulle quali spicca il palo colpito da Kjaer di testa.

 

La ripresa inizia come il primo tempo: splendida accelerazione di Leao sulla fascia, che semina Karsdorp e mette in mezzo per Saelemaekers: il belga si fa trovare pronto in area e batte Mirante. I rossoneri provano a controllare la partita, ma dopo una respinta di Tatarusanu, Giacomelli fischia rigore per un fallo di Bennacer su Pedro: peccato che il fallo sia dello spagnolo, ma il var non richiama l’arbitro, e Veretout fa 2-2 dal dischetto al 71esimo. Otto minuti dopo, l’arbitro e il var completano la loro pessima serata, fischiando un rigore generosissimo al Milan per un tocco di Mancini su Calhanoglu: Ibra non sbaglia dagli 11 metri, segnando il suo sesto gol in tre partite di campionato. Ancora una volta la Roma riesce a riprendere la partita, sempre da corner, all’84esimo, quando Ibra buca il cross con il piedone e favorisce il tap-in di Kumbulla, a segno come quattro giorni prima in Europa League. Il Milan sfiora altre due volte il gol di testa, ma alla fine Milan-Roma si chiude sul 3-3.

 

Leggi anche: La sfida del gol tra Ibra e Dzeko, numeri a confronto

I più visti

Leggi tutto su Sport