• News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Tecnologia
    • Gossip e Celebrità
    • Spazio Solidale
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 21 gennaio 2022 - Aggiornato alle 14:42
News
  • 12:27 | Ritrovata una sinuosa scultura di Henry Moore
  • 11:53 | Mattarella non intende rimanere al Colle
  • 11:50 | Zapata vicino al Newcastle, l'Atalanta pensa a Belotti
  • 11:15 | Uno studio afferma che la cannabis preverrebbe il Covid
  • 10:56 | The Lancet: perché la Lombardia fu travolta dal virus
  • 10:41 | Australian Open, Berrettini vince la maratona contro Alcaraz
  • 10:37 | I grandi elettori positivi voteranno in un parcheggio
  • 10:20 | Il programma della 23esima di campionato
  • 10:02 | Marea nera in Peru, Castillo firma decreto su disastro ambientale
  • 09:51 | L’offerta della Juventus per Vlahovic
  • 09:35 | Definiti i quarti di Coppa Italia
  • 09:26 | La curva cresce, ma meno velocemente
  • 08:47 | Formula 1, l’Alfa Romeo cambia nome e logo
  • 07:00 | Le trattative per il Quirinale e le altre notizie in prima pagina
  • 06:40 | Fantacalcio Serie A TIM, i consigli per la ventitreesima giornata
  • 23:46 | Il vaccino Sputnik è efficace al 70% contro Omicron
  • 23:33 | Covid, il Regno Unito "sta facendo l'ennesimo errore"
  • 23:21 | Usa, il primo anno di presidenza di Biden
  • 21:55 | 8 artiste per la statua di Margherita Hack
  • 21:35 | Al via la mostra dedicata ai resti di Pompei
milan-sassuolo-1-3 - Credit: Fotogramma/IPA
calcio 28 novembre 2021

Il Milan crolla ancora: ora l’Inter è a -1

di Franco Porto

I rossoneri perdono 3-1 in casa contro il Sassuolo

Due sconfitte in una settimana con in mezzo la meravigliosa parentesi di Madrid e la qualificazione agli ottavi di Champions riaperta.

È un Milan dalle due facce quello che vede l’Inter riavvicinarsi pericolosamente (ora i nerazzurri sono a -1) e la vetta della classifica scricchiolare.

 

I rossoneri perdono 3-1 in casa contro il Sassuolo, nel giorno del ritorno tra i pali di Maignan e allo stadio dell’amministratore delegato Gazidis. Una sconfitta pesante, soprattutto per come si stava mettendo la partita, che apre una riflessione sulla gestione del doppio impegno.

 

Contro i neroverdi, il Milan era andato in vantaggio con Romagnoli (che intanto sta discutendo l’eventuale rinnovo del contratto in scadenza), prima di lasciarsi rimontare da Scamacca e Berardi, con in mezzo l’autorete di Kjaer.

 

>>> Scopri l’offerta TIMVISION con DAZN, la SERIE A TIM e INFINITY+ con la UEFA CHAMPIONS LEAGUE

 

E Pioli la analizza così: “Ci è mancata lucidità, abbiamo sbagliato troppe situazioni – spiega l’allenatore rossonero –, specialmente nell’area avversaria, dove siamo entrati diverse volte. Il gol era un vantaggio da gestire decisamente meglio. Abbiamo giocato con sufficienza? È un termine che non mi piace. Ripeto, mentalmente non siamo stati lucidi nelle scelte e quando è così poi è più facile sbagliare”.

 

“Abbiamo perso diversi palloni che erano da gestire meglio. Serviva maggiore attenzione in particolare nell’evitare il terzo gol. Se ci fossimo riusciti, saremmo rimasti in partita. Nello spogliatoio, comunque, ho visto le facce giuste, diciamo così. Ci ricordavamo perfettamente che arrivavamo dal pari nel derby e dalla sconfitta di Firenze. Oggi, peraltro, l’approccio non è stato sbagliato, ma gli sviluppi della partita senz’altro sì. Siamo consapevoli delle nostre qualità e dei nostri difetti. Siamo partiti fortissimo e ora abbiamo fatto un po’ tutti qualcosa in meno tecnicamente, tatticamente e in termini di attenzione. Se abbiamo pagato l’impegno in coppa? Siamo stati costruiti per affrontare questi doppi impegni. Vorrei solo fare un applauso ai tifosi, loro sono stati in partita fino alla fine”.

I più visti

Leggi tutto su Sport