TimGate
header.weather.state

Oggi 04 ottobre 2022 - Aggiornato alle 14:33

 /    /    /  Mourinho: 'Contento del mercato ma non siamo da scudetto'
Mourinho: 'Contento del mercato ma non siamo da scudetto'

CALCIO13 agosto 2022

Mourinho: 'Contento del mercato ma non siamo da scudetto'

Domani contro la Salernitana comincia il mercato della Roma

Roma, 13 ago. (askanews) - Prima conferenza stampa per José Mourinho, alla vigilia dell'esordio della Roma in Serie A contro la Salernitana. 'Va fatto un applauso al club per il mercato', ha detto Mou. 'Se poi mi chiedono se ho bisogno di qualche giocatore in più per una stagione senza paure allora dico di sì'. Frustrazione? 'Forse è un termine troppo forte oggi, abbiamo preso cinque giocatori utili per il miglioramento della nostra rosa. Sono usciti Mkhitaryan e Veretout che erano due titolari, ma dire frustrazione oggi è troppo. Abbiamo preso cinque giocatori per sette milioni e cinque giocatori di questa qualità per sette milioni: è stato fatto qualcosa di molto buono'. Parlare di scudetto non è appropriato. 'Cercheremo di migliorare il sesto posto, ma in questo periodo mi stupisce quanto si parli di noi, diversamente di altri: la Roma per voi è una candidata per lo scudetto, ma solo Sampdoria e Lecce hanno speso meno. L'Inter e Milan ci hanno dato un bel distacco e hanno migliorato la propria squadra. C'è tanto rumore intorno a noi. La Lazio ha speso 39 milioni: anche loro sono candidati? Parlando di noi si dice qualcosa di non reale - prosegue lo Special One - Il nostro scudetto già vinto è l'amore dei tifosi. Noi non abbiamo mai parlato di scudetto, non abbiamo mai parlato di investimenti massicci, ma solo di tempo. C'è tanta gente che vende fumo e non verità'. Poi conclude: 'In Europa per far meglio dobbiamo vincere l'Europa League. Ci sono però squadre con un potenziale economico molto più elevato del nostro'. Infine, la sua personale opinione su Carlo Ancelotti: 'Roma quarta forza come dice Ancelotti? Ancelotti è Ancelotti, sa tutto di calcio, sa tutto di questo mestiere, di questo club, di questa città e della Serie A. Le sue parole sono sempre piene di rispetto, poi si può essere d'accordo o no, ma Carlo è Carlo'.
    SERIE A

    Un'altra vittoria per l'Udinese

    Non vuole smettere di sognare l'Udinese di Sottil, che nel posticipo dell'ottava giornata ha messo in fila la sesta vittoria consecutiva, vincendo 2-1 a Verona in rimonta nei minuti di recupero.

     

    Scopri l’offerta TIMVISION con DAZN, la SERIE A TIM e INFINITY+ con la UEFA CHAMPIONS LEAGUE

     

    Un inizio di campionato storico, il migliore di sempre del club, che la proietta al terzo posto in solitaria a un punto dalle capoliste Napoli e Atalanta, davanti a Milan, Juventus e Inter: la prossima giornata, alla Dacia Arena, arriva proprio l'Atalanta, in una sfida di altissima classifica.

     

    A Verona i ragazzi di Sottil sono andati sotto nel primo tempo con il bel gol di Doig, ma nella ripresa prima Beto, dopo un'azione bellissima rifinita da Deulofeu, e poi Bijol di testa nei minuti di recupero hanno completato la rimonta. Il difensore sloveno ha segnato il secondo gol consecutivo dopo quello all'Inter. I friulani si confermano una squadra tosta, intensa, capace di lottare ma anche di giocare bene a calcio e che, a questo punto, non vuole dare un limite ai sogni.