Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 30 ottobre 2020 - Aggiornato alle 09:15
Live
  • 08:47 | Il Milan goleador comanda anche in Europa
  • 08:38 | Il Bologna chiama lo svincolato Mario Mandzukic
  • 06:00 | I titoli dei giornali di venerdì 30 ottobre
  • 00:45 | ATP VIenna, Sonego si regala i quarti contro Djokovic
  • 23:10 | "Grey's Anatomy", Ellen Pompeo mette in allarme i fan
  • 23:01 | Europa League, La Roma frena con il Cska 0-0 all'Olimpico
  • 22:59 | Europa League, Il Napoli batte la Real Sociedad e torna in corsa
  • 22:30 | Mick Jagger e il brano misterioso condiviso su Instagram
  • 20:48 | Europa League, il Milan strapazza lo Sparta ed è in testa
  • 20:24 | Tegola Inter, Lukaku infortunato salta il Parma e forse il Real
  • 19:45 | Lady Diana e il rapporto con Sarah Ferguson
  • 18:56 | Come attivare la Pec (Posta Elettronica Certificata) in modo facile e veloce
  • 18:05 | Giornali “pirata” su Telegram: conclusa l’Operazione Breaking News
  • 18:00 | La Formula 1 torna a correre a Imola dopo 14 anni
  • 18:00 | Covid-19: in Italia 26.831 nuovi casi e 217 morti
  • 18:00 | Il principe Filippo e la lite furiosa con la regina
  • 17:40 | Usa 2020: Facebook ha fatto registrarare 4,4 milioni di elettori
  • 17:32 | Cosa sta facendo l'Irlanda contro il coronavirus (con buoni risultati)
  • 17:30 | Sondaggi Usa 2020: anche gli Stati in bilico vanno verso Biden
  • 17:03 | Ride 4 è ora disponibile su tutte le piattaforme
Vecino verso Napoli: serve ancora l’intesa con l’Inter Matias Vecino, centrocampista uruguaiano dell'Inter - Credit: Marco Iacobucci / IPA / Fotogramma
CALCIO 24 settembre 2020

Vecino verso Napoli: serve ancora l’intesa con l’Inter

di Giovanni Teolis

Differenza tra offerta e richiesta per il successivo riscatto del centrocampista uruguaiano

In questa fase di mercato l’Inter si sta preoccupando soprattutto di sfoltire la propria rosa provando così a trovare le risorse necessarie per tentare eventualmente un ultimo colpo.

Magari in mediana e magari prendendo quel Kante del Chelsea che tanto farebbe felice Antonio Conte. Insieme a Skriniar, il nome caldo in uscita in questo momento è quello di Matias Vecino. Il giocatore uruguaiano secondo tutti gli operatori sarebbe vicinissimo al Napoli.


Non è la prima volta che il nome di Vecino viene accostato al Napoli, visto che già a gennaio nel mercato di riparazione della passata stagione, il calciatore venne sondato dai partenopei desiderosi di accontentare il tecnico Gennaro Gattuso, suo grande estimatore per la sua grande duttilità tattica. All’epoca si parlò di una possibilità di scambio (con conguaglio): Vecino al Napoli, Allan all’Inter. L’operazione però non decollò.


Vecino in questi giorni ha già dato ampiamente la sua disponibilità al passaggio al Napoli, convintosi di non avere più spazio all’Inter. È invece ancora da trovare l’intesa tra le società: al momento infatti esiste una differenza di 6 milioni tra offerta e richiesta. Il giocatore verrebbe ceduto infatti con la formula del prestito con diritto di riscatto. L’Inter per il riscatto vuole 18 milioni, il Napoli non arriva a 12. Non sembra impossibile che le parti possano comunque venirsi incontro: sia Inter che Napoli hanno per ragioni diverse il desiderio di chiudere positivamente la trattativa.

Leggi tutto su Sport