TimGate
header.weather.state

Oggi 03 agosto 2022 - Aggiornato alle 23:00

 /    /    /  nations league italia belgio 2 1
La vittoria dell’Italia contro il Belgio (2-1)

Gli Azzurri esultano dopo il gol di Barella- Credit: Bruno FAHY / IPA / Fotogramma

la NAZIONALE di roberto mancini10 ottobre 2021

La vittoria dell’Italia contro il Belgio (2-1)

di Gianluca Cedolin

Gli Azzurri chiudono la Nations League al terzo posto

Era bastata una sconfitta di misura contro la Spagna, in una partita giocata in 10 per un’ora, per far circolare i primi dubbi sull’Italia, e invece la Nazionale ha dimostrato che 37 risultati utili consecutivi e un Europeo vinto giocando alla grande non sono un caso, ma frutto di un percorso coerente, ambizioso, importante.

 

>> Scopri l’offerta TIMVISION con DAZN, la SERIE A TIM e INFINITY+ con la UEFA CHAMPIONS LEAGUE

 

Gli Azzurri di Mancini, nella finalina della Nations League, hanno battuto il Belgio 2-1, prendendosi il terzo posto e reagendo immediatamente alla sconfitta. A Torino, Italia e Belgio hanno giocato senza troppe pressioni di fare risultato, dando vita quindi a una partita divertente e giocata a viso aperto. Nel primo tempo le occasioni migliori sono capitate sui piedi di Saelemaekers e Chiesa, ma il primo ha colpito la traversa, mentre il secondo ha sbattuto su Courtois.

 

Nella ripresa, dopo soli due minuti Barella ha stappato la partita con un gran destro al volo dal limite dell’area su una respinta della difesa belga da calcio d’angolo. Per il centrocampista dell’Inter, a segno contro il Belgio anche agli Europei, si tratta del settimo gol segnato in Azzurro sotto la gestione Mancini. Al 65esimo l’Italia ha raddoppiato su calcio di rigore, guadagnato da Chiesa e trasformato da Berardi.

 

Dopo un’ottima prima parte di secondo tempo, gli Azzurri si sono un po’ rilassati, subendo prima altri due legni (Batshuayi e Carrasco) e poi, dopo due grandi parate di Gigio, il gol del 2-1 di De Ketelaere, illuminato da De Bruyne (entrato da poco). Nonostante lo spavento, l’Italia ha tenuto duro, difendendo la vittoria e un terzo posto in Nations League utile per il morale, per il ranking e per una miglior posizione nei sorteggi delle prossime competizioni.