Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 15 gennaio 2021 - Aggiornato alle 17:24
Live
  • 21:33 | Crisi di governo, cosa succederà nei prossimi giorni
  • 17:24 | L’Italia inizierà a Parma la rincorsa al Mondiale 2022
  • 17:10 | L'arte e lo spettacolo ripartono anche grazie a "Rainbow Free Day"
  • 16:59 | “Friends”, Chris Rock sarebbe dovuto essere uno dei sei
  • 16:57 | LG e Gen.G insieme per sviluppare il mercato degli Esport
  • 16:43 | Morata: ' Con Cristiano Ronaldo ci capiamo al volo'
  • 15:45 | Jordan e la foto con la nuova fidanzata
  • 15:31 | Il Torino in attacco ora vuole Sam Lammers dell’Atalanta
  • 15:30 | Amici, Emma e Alessandra Amoroso ospiti di Maria De Filippi
  • 15:09 | Come funziona Tik Tok, cos'è e pericoli
  • 14:45 | Pidocchi piante: cosa sono e come eliminarli
  • 14:31 | Federico Fashion Style: chi è la moglie
  • 14:23 | Chi è Sabina Ciuffini, età e carriera
  • 14:15 | Harry e Meghan e il regalo per Kate Middleton
  • 14:03 | Nuovi ammortizzatori per affrontare la crisi del lavoro
  • 12:45 | Drip Cake: la regina delle torte di compleanno
  • 12:25 | Covid, per la Fondazione Gimbe serve subito il lockdown
  • 12:18 | Heather Mills sposerà il produttore Mike Dickman
  • 12:01 | Anche Shakira ha venduto i diritti di tutte le sue canzoni
  • 11:46 | Mobili da bagno sospesi
osimhen-sars-nigeria Viktor Osimhen - Credit: Maffia/UK Sports Pics/SIPA / IPA / Fotogramma
calcio 17 ottobre 2020

Che significa il messaggio di Osimhen per la Nigeria

di Pierfrancesco Catucci

L’attaccante ha mostrato una maglia con scritto “End police brutality in Nigeria”

Nella vittoria per 4-1 del Napoli sull’Atalanta, spicca il messaggio lanciato da Viktor Osimhen dopo il primo gol in Serie A.

L’attaccante nigeriano, il grande investimento estivo di De Laurentiis, era il grande assente nei tabellini delle prime giornate del Napoli, per quanto determinante nei risultati.

 

Del gol con l’Atalante resterà il bellissimo abbraccio con Gattuso e i compagni e il messaggio forte lanciato subito dopo. Osimhen, infatti, si è fatto dare dalla panchina una maglietta che aveva preparato in precedenza e l’ha mostrata alle telecamere. C’era scritto “End police brutality in Nigeria”, a sostegno della protesta contro la Sars (Special anti-robbery squad), la squadra speciale di polizia contro furti e rapine, accusata di violenze, abusi ed estorsione e sciolta dal governo nei giorni scorsi.

 

 

Istituita nel 1992 dopo l’uccisione in un posto di blocco di un colonnello e il conseguente conflitto tra l’esercito e la polizia che portò a scontri. Inizialmente impegnata a combattere la criminalità organizzata, sempre più presente sul territorio nigeriano, negli ultimi due decenni sono state tante le ombre calate sulla Sars. Diverse i casi di soprusi e le denunce di tentata estorsione da parte del corpo speciale, fino alla denuncia di Amnesty International delle torture operate dall’organizzazione nigeriana.

 

E così, nel 2017 è nato il movimento #EndSars promosso da alcuni attivisti per i diritti umani che aveva spinto il governo ad approvare una legge anti tortura e una commissione per indagare sull’operato del corpo speciale. Provvedimenti che avevano placato le proteste, tornate più aspre nell’ultimo periodo, fino all’annuncio del governo di abolizione della Sars e l’istituzione di un nuovo corpo di polizia maggiormente addestrato.

I più visti

Leggi tutto su Sport