TimGate
header.weather.state

Oggi 09 agosto 2022 - Aggiornato alle 11:32

 /    /    /  Palermo Calcio, City Group: 'Obiettivo serie A e centro sportivo'
Palermo Calcio, City Group: 'Obiettivo serie A e centro sportivo'

CALCIO04 luglio 2022

Palermo Calcio, City Group: 'Obiettivo serie A e centro sportivo'

Mirri e Baldini confermati dalla nuova proprietà rosanero

Roma, 4 lug. (askanews) - Tanto lavoro, la serie A ed un centro sportivo per il Palermo. E' la promessa di Ferran Soriano ai tifosi rosanero nel giorno della presentazione del City Group, la società che ha rilevato la proprietaà del Palermo con Dario Mirri che continuerà ad essere presidente rosanero così come Castagnini e Baldini alla guida dello staff tecnico. Palermo è tornata a sognare in grande già dopo la vittoria sul Padova nella finale playoff. La città ha festeggiato la promozione e il ritorno in B ma ora a infiammare d'entusiasmo i tifosi di una città da più di seicentomila abitanti è l'arrivo di una nuova proprietà che è pronta a svelare i suoi piani per il futuro. 'Il Palermo - dice Mirri - è nelle migliori mani possibili. Il City Group è il massimo, non solo per aspetti economici. Il City ci darà una migliore organizzazione e futuro al club'. Soriano parla di 'opportunità fantastica'. 'Il nostro sogno è andare in Serie A, questo è il nostro obiettivo nei prossimi anni. È un obiettivo ambizioso. Questo club ha bisogno della Serie A, ma serve lavoro perché non è facile. Adesso siamo in dodici club. Negli ultimi 18 mesi abbiamo vinto cinque titoli e abbiamo portato due club nella massima serie'. Per andare in A 'serve pazienza e bisogna fare tutto passo dopo passo. Non possiamo fare nulla che non sia sostenibile dal punto di vista finanziario. Per il prossimo anno l'obiettivo è restare in Serie B, ma vogliamo andare in A il prima possibile'. Il futuro passa dal centro sportivo: 'Il Palermo ha bisogno di un centro d'allenamento migliore di quello attuale. Investire su questo è nel nostro piano e verrà fatto nei prossimi anni. Nei nostri club ripetiamo quello che viene fatto al Manchester City. Il club sarà al sicuro nei prossimi 5, 10, 20 o 25 anni. Il Palermo sarà diverso da Girona, Troyes o New York dove abbiamo creato tutto dal nulla. La storia del Palermo è grande, non c'è un blueprint nel fare tutto nella stessa maniera. A Palermo faremo calcio'