Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 26 ottobre 2021 - Aggiornato alle 16:15
News
  • 16:15 | Verratti infortunato, salterà la sfida contro la Svizzera
  • 16:15 | Lega Dilettanti, si dimette il presidente Cosimo Sibilia
  • 15:14 | Vaccino, la terza dose per tutti da gennaio
  • 15:08 | Sarri: 'Troppi alti e bassi. Ritiro? Momento di riflessione'
  • 14:50 | Perché la transizione ecologica è un'opportunità per l'economia
  • 14:26 | L’Inter pensa a Bartosz Bereszynski della Sampdoria
  • 14:07 | Vaccino, perché è importante arrivare a una copertura del 90%
  • 14:05 | Allegri: 'Giocano Dybala e Chiesa. Anche Perin titolare'
  • 13:40 | In Giappone parte la vendita delle prime moto volanti
  • 13:13 | La Nazionale femminile contro la Lituania per il Mondiale
  • 12:42 | Dopo la Roma anche l'Udinese lancia la campagna abbonamenti
  • 12:30 | La Fondazione Maeght approda a Torino
  • 12:07 | Coni, collare d'oro al Lecce
  • 11:45 | Milan, Diaz negativo al Covid torna a disposizione di Pioli
  • 11:15 | Anche Brahim Diaz è negativo al Covid-19
  • 10:55 | La Supercoppa italiana dovrebbe giocarsi in Italia
  • 10:34 | Mattarella: “Garantire ai giovani una prospettiva di vita”
  • 10:11 | Le violente alluvioni in Sicilia e Calabria
  • 10:04 | ATP Vienna, Berrettini vince all’esordio e vola alle ATP Finals
  • 09:54 | Il programma della decima giornata di campionato
papera-strakosha-lazio-galatasaray - Credit: Fotogramma/IPA
calcio 17 settembre 2021

Una papera di Strakosha affonda la Lazio

di Franco Porto

I biancocelesti perdono 1-0 in casa del Galatasaray

Tre giorni da dimenticare per la Lazio di Maurizio Sarri.

Dopo la legnata subita a San Siro per mano del Milan, anche l’esordio in Europa League sul campo del Galatasaray è amaro.

 

I biancocelesti non pungono e, con una papera di Strakosha a metà del secondo tempo regalano ai turchi il successo nella prima partita del girone.

 

Sarri, però, non fa drammi e prova a vedere il bicchiere mezzo pieno: “Abbiamo fatto un passo in avanti, con una gara diversa rispetto a quella vista col Milan. Non abbiamo quasi mai sofferto, ripartendo molto bene”.

 

>>> Scopri l’offerta TIMVISION con DAZN, la SERIE A TIM e INFINITY+ con la UEFA CHAMPIONS LEAGUE

 

Determinante, però, è stato l’errore del portiere: “Gli errori fanno parte dello sport, ne abbiamo pagato uno. Per me, in ogni caso, questo resta un passo in avanti”.

 

Il tecnico ha dato continuità alla formazione base utilizzata in campionato, senza eccedere con il turnover: “È chiaro che teniamo alla competizione. Ne abbiamo cambiati quattro rispetto alle gare precedenti, alternando nelle posizioni i diversi giocatori. Hanno fatto bene, Zaccagni ha fatto una grande gara, l'ingresso di Basic è stato buono. Dovremo essere bravi a estraniarci dal risultato e a dare il meglio in un girone difficilissimo”.

 

Restano, comunque, alcuni dettagli da sistemare: “Ho visto dei passi in avanti sul gioco, ma abbiamo un problema di tempi e distanze. Quando usciamo in pressione c’è troppa pressione fra i giocatori e si rischia di arrivare in ritardo. È una questione di metri e secondi, fattori che fanno la differenza”.

 

I più visti

Leggi tutto su Sport