TimGate
header.weather.state

Oggi 04 ottobre 2022 - Aggiornato alle 15:37

 /    /    /  Il Paris Saint-Germain non molla Skriniar
Il Paris Saint-Germain non molla Skriniar

Milan Skriniar, classe 1995, all'Inter dal 2017- Credit: Fabrizio Carabelli / Fotogramma

CALCIOMERCATO08 agosto 2022

Il Paris Saint-Germain non molla Skriniar

di Gianluca Cedolin

Per 70 milioni l'Inter lo cederebbe, secondo 'La Gazzetta dello Sport'

Simone Inzaghi e l'Inter si preparano alla prima di campionato, sabato sera a Lecce, con l'entusiasmo e la consapevolezza di essere tra le migliori squadre della Serie A, ma anche con qualche preoccupazione per la tenuta difensiva e per i possibili sviluppi di mercato.

 

Scopri l’offerta TIMVISION con DAZN, la SERIE A TIM e INFINITY+ con la UEFA CHAMPIONS LEAGUE

 

Nelle 5 amichevoli stagionali l'Inter ha subito 10 gol, di cui 4 solo con il Villarreal lo scorso sabato. In questo senso, le voci che vedono il Paris Saint-Germain ancora interessato a Skriniar non lasciano per niente tranquillo Inzaghi. La situazione rimane chiara ormai da tempo: l'Inter inizialmente chiedeva 80 milioni, ma con un'offerta da 70 aprirebbe alla cessione della sua colonna difensiva.

 

Secondo La Gazzetta dello Sport, il Psg non ha ancora mollato Skriniar, soprattutto dopo il passaggio alla difesa a 3 deciso dal nuovo tecnico Galtier. Venisse ceduto Skriniar a ridosso del campionato, i nerazzurri dovrebbero cercare un sostituto all'altezza, ma senza la possibilità di reinvestire tutto il budget: un bell'enigma per Inzaghi, che spera che l'Inter riesca a fare cassa da delle cessioni minori (Pinamonti, Casadei, Sanchez) per non doversi privare di Skriniar.

SERIE A

Un'altra vittoria per l'Udinese

Non vuole smettere di sognare l'Udinese di Sottil, che nel posticipo dell'ottava giornata ha messo in fila la sesta vittoria consecutiva, vincendo 2-1 a Verona in rimonta nei minuti di recupero.

 

Scopri l’offerta TIMVISION con DAZN, la SERIE A TIM e INFINITY+ con la UEFA CHAMPIONS LEAGUE

 

Un inizio di campionato storico, il migliore di sempre del club, che la proietta al terzo posto in solitaria a un punto dalle capoliste Napoli e Atalanta, davanti a Milan, Juventus e Inter: la prossima giornata, alla Dacia Arena, arriva proprio l'Atalanta, in una sfida di altissima classifica.

 

A Verona i ragazzi di Sottil sono andati sotto nel primo tempo con il bel gol di Doig, ma nella ripresa prima Beto, dopo un'azione bellissima rifinita da Deulofeu, e poi Bijol di testa nei minuti di recupero hanno completato la rimonta. Il difensore sloveno ha segnato il secondo gol consecutivo dopo quello all'Inter. I friulani si confermano una squadra tosta, intensa, capace di lottare ma anche di giocare bene a calcio e che, a questo punto, non vuole dare un limite ai sogni.