Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 14 aprile 2021 - Aggiornato alle 14:00
Live
  • 14:25 | Gli italiani e la Smart Home, la casa intelligente e sostenibile
  • 15:06 | Perché i cani scodinzolano?
  • 15:00 | Anguilla ricette e idee per cucinarla
  • 14:55 | Universitiamo, la piattaforma di crowdfunding di Pavia
  • 14:00 | Ramadan: come funziona in tempo di pandemia
  • 14:00 | Così l'Italia si prepara a riaprire
  • 12:30 | Leonardo Maini Barbieri, chi è l'influencer più eleganti di tutti
  • 12:30 | libreria in metallo dal design unico
  • 12:29 | Regno Unito, via ai vaccini per gli under 50
  • 12:07 | I migliori monopattini elettrici: guida alla scelta
  • 12:02 | La Juventus vuole riportare Kean a Torino
  • 11:48 | Magrini: “Lo stop a J&J non cambia nulla”
  • 11:30 | Idee salvaspazio per la cuina
  • 11:24 | Le nuove date del tour di Vasco Rossi
  • 11:00 | Dante 700, Mattarella: digitale strumento per la nuova normalità
  • 10:44 | Giulia Stabile Amici: chi è la ballerina della squadra Peparini
  • 10:38 | Anche il Chelsea qualificato alle semifinali
  • 10:13 | Il Paris Saint-Germain vola in semifinale
  • 09:55 | “After”, non perdere il film su TIMVISION
  • 09:54 | Clubhouse, in arrivo entro maggio la versione per Android?
roma-genoa-quarto-posto L'esultanza dei giocatori della Roma per il gol di Mancini - Credit: Fotografo01 / IPA / Fotogramma
calcio 8 marzo 2021

La Roma si prende il quarto posto

di Pierfrancesco Catucci

Batte il Genoa e ora punta lo Shakhtar in Europa League

Basta un gol di Mancini a metà del primo tempo alla Roma per battere il Genoa e prendersi il quarto posto in classifica, in attesa della sfida dell’Atalanta a San Siro contro l’Inter in programma lunedì 8 marzo alle 20.45.

Per i giallorossi di Fonseca è la seconda vittoria consecutiva in campionato, dopo la sconfitta contro il Milan, e soprattutto il miglior modo per arrivare alla sfida di giovedì 11 marzo contro lo Shakhtar Donetsk per gli ottavi di andata di Europa League.

 

Contro il Genoa Fonseca recupera Smalling al centro della difesa (con Cristante nell’inedito ruolo di esterno sinistro nella difesa a 3) e riceve buone risposte da Pellegrini e Bruno Peres, mentre Mayoral (con Dzeko infortunato) non convince. Nel complesso, non è una partita spettacolare. Trovato il gol di testa su calcio d’angolo, i giallorossi producono poco, ma tanto basta per portare i tre punti a casa.

 

E a fine partita, sebbene soddisfatto dal risultato, Fonseca non nasconde un po’ di rammarico per il modo in cui è arrivato: “È stato difficile trovare gli spazi giusti, siamo stati lenti nel far circolare palla, ma abbiamo vinto bene” spiega nel post partita a Dazn.

 

“Nel primo tempo – prosegue il tecnico – non abbiamo pressato come volevo, la squadra è stata poco aggressiva. Cristante è molto intelligente e la scelta di schierarlo come centrale di sinistra nasceva dalla volontà di dare più qualità in uscita. Diawara aiuta molto i difensori centrali e Borja Mayoral ha lavorato molto. Non era una partita facile per lui, senza spazi: alcune volte il suo lavoro non si vede, ma ha fatto bene”.

I più visti

Leggi tutto su Sport