Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 10 maggio 2021 - Aggiornato alle 02:00
Live
  • 07:27 | Basket, Serie A 2020/2021: il programma della trentesima giornata
  • 07:22 | Google Play Store: in arrivo le etichette sulla privacy per le app
  • 23:44 | Burgos concede il bis e vince la BCL 2021, Pinar steso 59-64 in finale
  • 23:18 | Il Milan demolisce la Juve nella sfida Champions
  • 20:29 | Come provare gratis la rete 5G per 3 mesi
  • 19:59 | I migliori scooter elettrici: guida alla scelta
  • 17:59 | Capolavoro Mercedes a Barcellona, vince ancora Hamilton
  • 17:45 | Covid, in Italia altri 139 morti
  • 17:42 | Giro d'Italia 2021, la seconda tappa al belga Tim Merlier
  • 17:05 | “Una donna promettere”, arriva al cinema un film da Oscar
  • 16:57 | Courteney Cox alza l’attesa per lo speciale “Friends”
  • 16:51 | “How I met your Father” sarà un vero e proprio spinoff
  • 16:35 | Torna il Ravenna Festival, ecco il programma della 32esima edizione
  • 16:26 | Tutto su "All I Know So Far", il nuovo singolo di P!nk
  • 16:15 | Meghan Markle torna in tv
  • 15:29 | Le esplosioni in un liceo di Kabul
  • 15:28 | "Exuvia", il nuovo album di Caparezza è su TIMMUSIC
  • 15:15 | Cristina Chiabotto è diventata mamma
  • 15:12 | "Mala Suerte" di Marco Carta è in esclusiva solo su TIMMUSIC
  • 15:03 | L’accordo europeo per 1,8 miliardi di dosi Pfizer
roma-semifinale-europa-league - Credit: Fotografo01/Fotogramma/IPA
calcio 16 aprile 2021

La Roma vola in semifinale di Europa League

di Pierfrancesco Catucci

Ma Fonseca getta un’ombra sul futuro: “Non so se ci sarò l’anno prossimo”

Con l’1-1 dell’Olimpico nel quarto di finale di ritorno contro l’Ajax, la Roma conquista l’accesso alla semifinale di Europa League dove sfiderà il Manchester United.

Contro gli olandesi, forte del 2-1 dell’andata all’Amsterdam Arena, la squadra di Fonseca (con Dzeko in campo di nuovo con la fascia di capitano al braccio) soffre, va sotto, ma a 20 minuti dalla fine pareggia proprio con il centravanti bosniaco, al gol numero 30 in Europa con la maglia giallorossa.

 

E l’allenatore si gode il passaggio del turno, ma poi getta qualche ombra sulla permanenza alla guida della Roma il prossimo anno: “Abbiamo fatto una buona partita difensiva, in Olanda ci avevano creato più problemi perché sono una squadra che in attacco esprime grande qualità. C'è la grande soddisfazione di rappresentare tutta l'Italia in Europa. L'Ajax è una grandissima squadra, noi siamo stati molto realisti nel gestire questa partita. Questa semifinale non cambia nulla nel mio rapporto con la Roma, non so se sarò l'allenatore anche l'anno prossimo. Se ho sentito il presidente? Lo sento sempre, sta sempre vicino alla squadra”.

 

Fonseca festeggia anche il gol di Dzeko, con il quale i rapporti sono stati anche molto tesi durante la stagione: “Il gol è nato dalla qualità di Cristante in impostazione nonostante la pressione su di lui. Dzeko è motivato e sta giocando bene, lavorando come sempre per la squadra”.

 

Ora, però, dal 29 aprile c’è il Manchester United e Dzeko carica i suoi compagni: “Siamo arrivati in semifinale, quindi ce la giochiamo alla pari. Non abbiamo avuto un cammino facile, abbiamo affrontato tutte squadre forti. Ora ci aspetta un’altra squadra forte con un grande nome. Noi siamo la Roma e dobbiamo dare tutto per arrivare in finale”.

I più visti

Leggi tutto su Sport