Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 04 dicembre 2021 - Aggiornato alle 05:00
News
  • 00:15 | Per l'Aifa il 91% dei bambini non sviluppa sintomi
  • 23:24 | Eurolega: Milano cade anche a Berlino, vince l’Alba 81-76
  • 21:29 | Ancora nessuno è morto a causa della variante Omicron
  • 18:51 | Spalletti e la squalifica: 'Faccio fatica ad accettarla'
  • 18:28 | Covid, monitoraggio Iss: Rt in calo ma incidenza in aumento
  • 18:01 | Inflazione, un semplice punto della situazione
  • 17:52 | Sinner diventa un fumetto: si racconterà in un manuale illustrato
  • 17:00 | Covid, i dati del 3 dicembre: tasso di positività al 2,9%
  • 15:57 | Pioli: 'Vicini a Kjaer, se serve interverremo sul mercato'
  • 15:53 | A Milano la mostra sul sogno del Grand Tour d’Italia
  • 15:20 | La Fiorentina molto vicina a Ikoné
  • 14:58 | I tesori di Pompei: la casa di Decimo Ottavio Quartione
  • 14:44 | Inzaghi: 'A Roma serve una gara da vera Inter'
  • 12:35 | In Italia l'aumento dell'occupazione ha riguardato solo gli uomini
  • 12:12 | Per i bambini non ci sarà obbligo vaccinale né Green Pass
  • 11:57 | Migranti, cos'ha detto Draghi sul coinvolgimento dell'Eu
  • 11:52 | Il calcio femminile è lo sport che cresce più al mondo
  • 11:48 | In Arabia il primo match point per Verstappen
  • 11:45 | Economia italiana, la forza di traino dell'industria
  • 11:39 | Wrestling, l’italiano Aichner per l’NXT Tag Team Champion
La vittoria dell’Atalanta sul Sassuolo (2-1) Robin Gosens - Credit: Jonathan Moscrop / IPA / Fotogramma
SERIE A 21 settembre 2021

La vittoria dell’Atalanta sul Sassuolo (2-1)

di Federico Bandirali

Gosens e Zappacosta firmano il 2-0 nerazzurro, Berardi accorcia ma non basta

Nell’anticipo della quinta giornata di Serie A l’Atalanta centra il primo successo casalingo battendo 2-1 il Sassuolo con un primo tempo letteralmente dominato, culminato col doppio vantaggio firmato dai due esterni Gosens e Zappacosta.

Berardi ha provato a riaprire il discorso tenendo in apprensione gli uomini di Gasperini nel secondo tempo, ma la DEA ha rischiato poco nulla salendo così a quota 10 punti in classifica mentre gli emiliani restano fermi a 4.

 

Tradizionale 3-4-2-1 per Gasperini con l’esordio da titolare di Koopmeiners a centrocampo in mezzo al campo affiancato da de Roon, al rientro dopo le quattro giornate di squalifica. Defrel falso nueve per Dionisi, supportato dal trio Boga-Traoré –Berardi.

 

Pronti via e dopo 3’ sugli sviluppi di un’azione sulla destra del tandem Zappacosta-Malinovskyi, Gosens con una sorta di spaccata su cross dalla destra imbuca con un sinistro ad incrociare.

 

Defrel si mangia il pareggio poco dopo sparando alle stelle da solo davanti a Musso, poi il predominio atalantino non si concretizza prima con Gosens e poi con due Pessina, che pecca di egoismo e non lascia a Zapata un comodo gol e spara alle stelle poco dopo. Al 37’ arriva il 2-0 con un’azione da manuale nella quale Zapata si trasforma in uomo assist lasciando a Zappacosta la chance per trafiggere una seconda volta Consigli. Sembra tutto scritto ma il Sassuolo ha un sussulto, Berardi parte palla al piede dalla destra e infila Musso tenendo in vita gli emiliani.

 

Defrel spreca ancora il possibile pareggio spedendo fuori di testa, Boga ci prova da fuori ma spara alto e una magia del subentrato Ilicic di sinistro impegna Consigli che si salva. La partita finisce qui, con Piccoli a provare l’ultimo acuto trovando attento il portiere degli emiliani.

 

Torna il sorriso a Gasperini nel dopo partita, con la sua Atalanta vittoriosa e nuovamente capace di mostrare il gioco, vero marchio di fabbrica delle ultime e felici stagioni: “È stata una bella partita, sempre aperta, per merito nostro ma anche del Sassuolo. Nel secondo tempo noi abbiamo sofferto di più, ma nel primo il 2-1 non rispecchiava la gara, avrebbe potuto esserci un vantaggio più largo. Alla fine il risultato è giusto”.

 

Il tecnico dei nerazurri ha poi toccato il prossimo trittico di sfide con Inter, Young Boys e Milan: “Quanti punti chiedo alle milanesi? Magari quattro… . Il Milan è diventato molto forte, l’Inter sta dimostrando di essere di alto livello anche senza Lukaku: per me con Napoli sono le favorite ora per il campionato”.

 

>>> Scopri l’offerta  TIMVISION con DAZN, la SERIE A TIM e INFINITY+ con la UEFA CHAMPIONS LEAGUE

 

Atalanta-Sassuolo 2-1: tabellino

Atalanta (3-4-2-1): Musso; Djimsiti, Demiral, Toloi; Zappacosta (24′ st Maehle), Koopmeiners, de Roon, Gosens (24′ st Pezzella); Malinovskyi (18′ st Ilicic), Pessina (39′ st Pasalic); Zapata (39′ st Piccoli).

A disposizione: Rossi, Sportiello, Palomino, Lovato, Scalvini, Freuler, Miranchuk. All.: Gasperini.

 

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Muldur, Ayhan, Ferrari, Kyriakopoulos; Magnanelli (15′ st Raspadori), Frattesi (37′ st Maxime Lopez); Berardi, Traore (22′ st Djuricic), Boga (15′ st Harroui); Defrel (37′ st Scamacca).

 

A disposizione: Pegolo, Toljan, Chiriches, Rogerio, Goldaniga, Peluso, Henrique. All.: Dionisi 6

Note

Arbitro: Massa di Imperia

Marcatori: 3′ Gosens, 37′ Zappacosta, 44′ Berardi.

Ammoniti: Ferrari, Malinvoskyi, Pezzella, Maxime Lopez

Recupero: 0+4.

I più visti

Leggi tutto su Sport