• News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Tecnologia
    • Gossip e Celebrità
    • Spazio Solidale
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 20 gennaio 2022 - Aggiornato alle 17:13
News
  • 16:11 | Australian Open, Jannik Sinner vola al terzo turno
  • 15:59 | Covid, Cartabellotta: l'epidemia rallenta, ma aumentano i morti
  • 14:20 | Perché Boris Johnson è a rischio dimissioni
  • 10:44 | Osimhen pronto al ritorno da titolare
  • 10:33 | Il Milan riscatta Pellegri e lo presta al Torino
  • 09:58 | Il Sassuolo qualificato ai quarti di finale
  • 09:46 | Le richieste delle regioni su colori e quarantene
  • 09:34 | Il discorso di Macron al Parlamento europeo
  • 09:13 | Chi è Alexander Blessin, il nuovo tecnico del Genoa
  • 09:04 | Roma si candida per la gara inaugurale dell’Europeo di volley
  • 08:41 | L’Inter non molla Dybala e punta Scamacca e Frattesi
  • 08:30 | Inzaghi si gode la rimonta e prova a trattenere Sensi
  • 07:00 | La corsa al Quirinale, le bollette, il virus e le altre notizie in prima pagina
  • 00:03 | L'Inter vince ai supplementari con l'Empoli ed è quarti di Coppa
  • 19:40 | In Gran Bretagna stop a green pass, smartworking e mascherine
  • 19:19 | Chi è Marley Aké, il 2001 della Juventus B
  • 18:35 | Chi sono i nuovi miliardari italiani della pandemia
  • 18:21 | Tanganga il nome nuovo per la difesa del Milan
  • 18:17 | I decessi di oggi sono collegati ai contagi di Natale
  • 18:04 | Dal 20 gennaio serve il Green pass per il parrucchiere
La bella vittoria del Milan a Genoa (0-3) La gioia di Brahim Diaz e Messias, autore di una doppietta alla prima da titolare in rossonero - Credit: Francesco Scaccianoce / IPA / Fotogramma
SERIE A 2 dicembre 2021

La bella vittoria del Milan a Genoa (0-3)

di Gianluca Cedolin

Ibra e una doppietta di Messias hanno deciso la sfida

Il Milan ha vinto 3-0 a Genoa, ritrovando il successo in campionato dopo un pareggio e due sconfitte e portandosi a -1 dal Napoli, fermato a Sassuolo.

 

>> Scopri l’offerta  TIMVISION con DAZN, la SERIE A TIM e INFINITY+ con la UEFA CHAMPIONS LEAGUE

 

La squadra di Pioli ha giocato con sicurezza, rischiando poco contro un Genoa ordinato e volenteroso ma poco propositivo e incisivo, anche a causa di assenze come Destro, Caicedo, Criscito.

Dopo l’infortunio al primo minuto di Kjaer, un problema al ginocchio da valutare oggi, ci ha pensato Ibra a portare in vantaggio i suoi, segnando con una bella punizione dal limite e superando Piola come miglior marcatore in Serie A dopo i 38 anni (31 gol). Sul finire del primo tempo, dopo qualche bella iniziativa di Brahim Diaz, tornato ai livelli di inizio stagione, Junior Messias ha trovato il secondo gol consecutivo di testa, battendo Sirigu con una traiettoria beffarda.

 

Nella ripresa il Milan ha gestito senza troppi problemi la partita, anche se Maignan ha dovuto compiere due grandi parate sul colpo di testa di Hernani e sul tiro quasi da centrocampo di Portanova. In mezzo, era arrivata la doppietta di Messias, bravo a concludere con un preciso sinistro un’azione iniziata da un tacco di Krunic, proseguita con una bella discesa sulla fascia di Hernandez e rifinita da Brahim Diaz. Pioli ha potuto far riposare Ibra, sostituito da Pellegri, e Leao, nemmeno entrato. In attesa di recuperare pezzi (mancano ancora Rebic, Giroud, Calabria e altri), ha ritrovato Tomori e, nel secondo tempo, ha avuto buone risposte da Kalulu schierato centrale di difesa. Sabato a San Siro arriva la Salernitana, una partita da non sbagliare per continuare la corsa Scudetto.

I più visti

Leggi tutto su Sport